Cisterna, spettacoli e musica di sera: il Comune detta le regole su orari e modalità

Ordinanza del sindaco Carturan con cui si autorizzano spettacoli e intrattenimenti su aree pubbliche e nei pubblici esercizi, all’aperto o al chiuso, entro determinati periodi e modalità

Il sindaco di Cisterna Carturan

“Ben vengano gli spettacoli di intrattenimento serale in aree pubbliche ma nel rispetto delle regole”. Questa la posizione dell’Amministrazione comunale di Cisterna che pur accogliendo “con favore le iniziative che animano la città e offrono opportunità di rilancio economico attirando visitatori soprattutto nel periodo estivo”, ritiene comunque opportuna la necessità di “garantire il rispetto e la tutela della quiete pubblica e privata nonché di dover tutelare la popolazione da possibili fenomeni d’inquinamento acustico che da tali eventi potrebbe derivare”.

Da qui l’ordinanza emessa dal sindaco Mauro Carturan con la quale si autorizzano i pubblici esercizi, che ne facciano richiesta, ad effettuare spettacoli e intrattenimenti all’aperto o al chiuso entro determinati periodi e modalità.

“In particolare - spiegano dal Comune - le manifestazioni pubbliche organizzate dalla Pro Loco, dalle Parrocchie, Associazioni Onlus, Associazioni di promozione sociale (L. 383/2000) e dai Comitati Spontanei, con attività di intrattenimento che prevedono la diffusione di musica dal vivo o riprodotta con apparecchi elettroacustici e diffusione sonora all'aperto, nel periodo compreso tra il 1° giugno e il 30 settembre, possono svolgersi dalle ore 10 alle 12,30 e dalle 17,30 all’1.30 di notte. Invece nel periodo tra il 1° ottobre e il 31 maggio, dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle 17 alle 24.30. Negli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande nei quali si intende organizzare spettacoli e intrattenimenti musicali come piano bar, concertini, musica dal vivo, sia all’interno che all’esterno del locale, previa presentazione della Scia attestante il rispetto della normativa in materia di inquinamento acustico, dal 1° giugno al 30 settembre devono tenersi dalle ore 10 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 24, mentre dal 1° ottobre al 31 maggio dalle ore 10 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 23. Per i luna park, i parchi giochi e similari l'orario massimo consentito è fino alle 24”.

“Infine, l’attività musicale non deve produrre disturbo alla quiete pubblica e il rumore prodotto dall’attività non deve superare i limiti di emissione previsti dal vigente piano comunale di zonizzazione acustica”.

Gli orari determinati dall’ordinanza possono subire restrizioni, anche in riferimento soltanto ad uno o più esercizi, per motivi di ordine pubblico, interesse collettivo o per particolari motivi di disturbo alla quiete pubblica. E’ comunque possibile autorizzare, in via straordinaria e su specifica istanza motivata, spettacoli ed intrattenimenti musicali oltre gli orari stabiliti e sempre nel rispetto della normativa in materia di inquinamento acustico.

Chiunque violi le disposizioni dell’ordinanza è punito con la sanzione amministrativa da 25 a 500 euro oltre all’immediata interruzione di ogni attività di intrattenimento. In caso di particolare gravità o di seconda violazione, la sanzione sarà di 250 euro oltre l’immediata sospensione dell’attività del pubblico esercizio per un periodo di tre giorni. In caso di terza violazione la sanzione salirà a 500 euro con la sospensione dell’attività del pubblico esercizio per un periodo di sei giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento