Cori: 5,2 milioni dal Viminale per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio

Gli interventi finanziati: 1.100.000 euro per la scuola elementare “Don Silvestro Radicchi”; 1.200.000 euro pervia del Soccorso; 2.900.000 euro per Le Sipportica

Un'immagine di "Le Sipportica" - foto di Pasquale Cupiccia

Uno stanziamento di 5,2 milioni di euro arrivato dal ministero dell'Interno per mettere in sicurezza gli edifici pubblici e il territorio di Cori e Giulianello. Lo ha annunciato l'amministrazione comunale. I lavori dovranno essere appaltati entro otto mesi e non necessitano di co-finanziamento comunale. Le proposte finanziate dal Viminale sono state redatte dall’Ufficio Tecnico dell’ente lepino su indirizzo dell’assessorato ai Lavori Pubblici e riguardano tre siti in particolare.

La somma di 1.100.000 euro sarà destinata alla manutenzione straordinaria della scuola elementare di Giulianello “Don Silvestro Radicchi”. Il progetto prevede un miglioramento delle strutture del plesso scolastico, l'adeguamento dell’impianto elettrico, il rifacimento di quello idrico, la sostituzione degli infissi, l’efficientamento energetico e da ultimo l’abbattimento delle barriere architettoniche.

1.200.000,00 euro sono invece destinati a via Madonna del Soccorso, a Cori monte, dove verranno costruiti adeguati sistemi di raccolta e regimentazione delle acque piovane, che consentiranno tra l’altro di arginare i fenomeni franosi dovuti a maltempo, e un marciapiede di collegamento pedonale tra il centro abitato e il Santuario della Madonna del Soccorso, frequentata meta di pellegrinaggio.

2.900.000,00 euro verranno infine investiti nella località storica e monumentale Le Sipportica, a Cori valle. In questa zona è prevista un’opera complessiva di consolidamento strutturale dell’antico via del Porticato e del palazzo baronale che poggiano sulle mura di cinta arcaiche, e di protezione dal rischio di dissesto idrogeologico del vicino Fosso della Catena, a ridosso del ponte romano.

Soddisfatti il sindaco Mauro De Lillis e l’assessore ai Lavori pubblici Ennio Afilani: “Vengono finanziati interventi importanti - spiegano - fra tutti quello di messa in sicurezza delle Sipportica ci rende particolarmente orgogliosi del nostro operato. Il porticato medievale, che si trova oggi in una situazione di assoluta criticità, è uno di quei luoghi simbolo della identità della nostra città. Recuperarlo in tutta la sua bellezza darebbe un forte senso al nostro agire politico e amministrativo". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento