Coronavirus: nessun caso in provincia, 13 nuovi pazienti nel Lazio e 58 guariti

Una giornata positiva per il territorio pontino dopo i quattro contagi del 25 giugno. L'aggiornamento della Asl e dell'assessorato alla Sanità regionale

Torna di nuovo a zero contagi la provincia pontina, secondo quanto segnalato dal bollettino Asl del 26 giugno. Situazione invariata dal punto dei vista dei casi totali, che restano a quota 559, e anche dei guariti (fermi a 483). Gli attuali positivi sono complessivamente 41, di cui 26 trattati a domicilio. Fermi a 35 i decessi. Nessun paziente covid è attualmente ricoverato in terapia intensiva. 

Coronavirus Lazio, 13 nuovi casi

Il dato di oggi del Lazio è di 13 casi positivi e un decesso. Trend in calo nelle province che registrano zero casi e zero decessi, mentre a Roma città si registrano 5 nuovi casi, di questi tre casi del Bangladesh. Sono 816 gli attuali casi positivi, di cui 618 si trovano in isolamento domiciliare, 185 sono ricoverati non in terapia intensiva, 13 sono ricoverati in terapia intensiva. Sono invece 836 i pazienti deceduti e 6412 le persone guarite, 58 nelle ultime 24 ore. In totale sono stati esaminati 8064 casi.

Coronavirus Latina, tra i positivi una donna tornata dal Brasile e un autista dei bus

Preoccupano invece i quattro contagi registrati sul territorio nella giornata di ieri, 25 giugno. Sono relativi a tre link distinti. In due casi si tratta di link familiari, un altro caso è invece relativo a una donna rientrata dal Brasile per la quale sono state attivate le procedure di contact tracing internazionale, mentre l'ultimo è un asintomatico che ha scoperto di essere contagiato solo grazie a uno screening effettuato prima di donare il sangue. Uno dei tre positivi di Latina è inoltre un autista dei bus del trasporto pubblico del capoluogo. La Asl fa sapere che i primi tamponi effettuati nei confronti di altri autisti della Csc Mobilità del Comune di Latina sono risultati negativi, ma è necessario attendere la giornata di domani per avere un quadro definitivo della situazione ed accertare l'eventuale presenza di un altro cluster specifico.

Il prefetto Maria Rosa Trio ringrazia il personale sanitario

Il prefetto Maria Rosa Trio, accolta dal direttore generale della Asl Giorgio Casati e dal direttore sanitario Sergio Parrocchia, ha fatto visita all'ospedale Goretti per ringraziare gli operatori sanitari che si sono spesi in prima linea nell'emergenza sanitaria legata al covid. "Ci sono stati momenti difficili - ha detto il prefetto - ma abbiamo lavorato in armonia anche con i vertici delle forze dell'ordine per contenere i contagi ed affrontare l'emergenza. Questo momento di incontro era dovuto, grazie per il lavoro che avete fatto" (leggi qui la notizia).

La Asl: "Il virus non è affatto sconfitto"

"Il virus non è affatto sconfitto - si legge in una nota ufficiale della Asl che ha accompagnato il bollettino del 25 giugno - È necessario considerare che, nella popolazione complessiva della nostra provincia un numero imprecisato di cittadini sia inconsapevolmente portatore del virus, i così detti “asintomatici”, con il rischio oggettivo che il contagio possa riprendere forza e diffondersi di nuovo".In questa fase inoltre non è semplice né immediato riuscire a ricostruire i link epidemiologici che consentono di identificare con certezza e di circoscrivere i focolai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ambulatorio post covid al Goretti: i primi risultati

Ad oltre un mese dall’attivazione presso l’ospedale Goretti dell’ambulatorio integrato infettivologico-pneumologico Post-Covid, dedicato ai pazienti che hanno avuto il coronavirus, il bilancio dell'attività delineato da Miriam Lichtner, direttore della Uoc di Malattie infettive del nosocomio di Latina. Dai primi risultati emerge che molti di questi pazienti presentano una sindrome post traumatica con disagi importanti dovuti anche al prolungato isolamento e molti continuano a presentare un quadro infiammatorio importante nonostante la negatività ai tamponi di controllo. (qui la notizia).

Coronavirus: le altre notizie 

Coronavirus Anzio: tre nuovi contagi 

Dalla Regione Lazio un piano da 17 milioni e vaucher per le famiglie

Latina, al avoro gli steward delle spiagge

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento