Lenola diventa comune "Covid free": in un videomessaggio il sindaco invita a non abbassare la guardia

Cinque contagi in tutto: quattro guariti e un decesso. E da oltre un mese nessun nuovo caso. Magnafico: "Grande lavoro di squadra"

Da oltre un mese il comune di Lenola non ha casi positivi. Il sindaco Fernando Magnafico ha voluto fare il punto della situazione in un videomessaggio ai cittadini a poco più di dieci giorni dall’avvio della cosiddetta ‘fase 2’.“È da oltre un mese che non registriamo casi positivi – spiega il primo cittadino lenolese – ne abbiamo avuti cinque in tutto: quattro guarigioni e un decesso. Al momento tutti i tamponi eseguiti, oltre 50 sui cittadini lenolesi, non hanno dato esito positivo. Tutte le contumacie domiciliari sono terminate senza alcun problema. Prendiamo atto dunque che Lenola oggi è comune ‘Covid-free’. Il lavoro fatto è stato grande, grazie alla protezione civile, con il centro operativo comunale, abbiamo assistito la popolazione, distribuito beni di prima necessità frutto della generosità di altri cittadini e della comunità, ma anche dei commercianti che attraverso la spesa solidale hanno contribuito notevolmente all’obiettivo di raggiungere tutte le famiglie bisognose. Lenola è stato tra i primi Comuni a distribuire i buoni-spesa governativi e adesso abbiamo messo in campo anche quelli regionali”.

“Non sono state settimane facili – sottolinea Magnafico – ci sono stati anche momenti di angoscia, in attesa degli esiti di alcuni test. Però è stato fatto un lavoro di squadra: la comunità ha risposto bene, ha in gran parte ascoltato i consigli del Comune e della protezione civile. Le associazioni sono state tutte al fianco del sindaco e dell’amministrazione: chi ha cucito quasi duemila mascherine, chi ha comprato beni da distribuire agli indigenti; tante ditte hanno donato mascherine chirurgiche autotassandosi. C’è stata un’unità d’intenti che ha prodotto un risultato egregio”.

Il sindaco di Lenola chiude con uno sguardo alle prospettive e un’esortazione a proseguire nel rispetto delle disposizioni anti-contagio: Sono convinto - dichiara - che bisognerà andare avanti così ancora per un po’: non possiamo abbassare la guardia. Questa condizione e questo risultato dobbiamo saperli custodire e portare ancora avanti. Ecco perché mi affido al senso di responsabilità dei miei concittadini. Lenola e il suo futuro sono nelle nostre mani: se sapremo gestire questi piccoli passi in avanti verso la piena libertà di movimento e d’azione, allora avremo fatto davvero un ottimo lavoro”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

Torna su
LatinaToday è in caricamento