Coronavirus a Pomezia, il poliziotto contagiato lascia la terapia intensiva

Gli aggiornamenti dallo Spallanzani dove l’agente è ricoverato da inizio marzo: è stato trasferito nel reparto di degenza

Dopo i miglioramenti fatti registrare ieri, il poliziotto di Pomezia risultato positivo al coronavirus ha lasciato la terapia intensiva. La notizia è stata data direttamente dall’ospedale Spallanzani di Roma dove l’uomo è ricoverato dall’inizio del mese di marzo. 

“Il poliziotto appartenente al commissariato di Spinaceto, e da noi ricoverato - si legge - in giornata odierna ha lasciato la terapia intensiva ed è ospitato in reparto di degenza”. “Un ulteriore segnale positivo sul decorso clinico del paziente” ha commentato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prima buona notizia sulle condizioni dell’agente di Torvaianica, tra i primi casi di positività al Covid-19 a Pomezia ad inizio mese, si era avuta nella giornata di ieri, quando dall’Istituto Nazionale Malettie Infettive avevano fatto sapere che l’uomo era stato estubato e aveva iniziato a respirare autonomanente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l’appello: “Chiudere negozi alimentari e supermercati a Pasqua e Pasquetta”

Torna su
LatinaToday è in caricamento