Sicurezza sul lavoro, il seminario a Latina. Cisl: "Costruire formazione e consapevolezza"

Il tavolo ha riunito intorno a tema parti datoriali, sindacati, Asl e istituzioni locali

In occasione della Settimana della sicurezza sul lavoro si è svolto a Latina, presso l'ospedale Goretti, un seminario a cui hanno preso parte il prefetto di Latina Maria Rosa trio, l'assessore regionale al Lavoro Claudio Di Berardino, il sindaco Damiano Coletta, il direttore generale della Asl Giorgio Casati. Per le organizzazioni sindacali i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Anselmo Briganti, Roerto Cecere e Luigi Garullo. 

Temi della giornata sono stati braccianti, agricoltura, salute. Tematiche che scaturiscono proprio dalla grande manifestazione organizzata contro il reato di caporalato. Dal tavolo di confronto sono emersi numeri preoccupanti che hanno evidenziato centinaia di reati collegati allo sfruttamento del lavoro e sicurezza, riguardanti proprio la comunità indiana nello specifico l’etnia Sik. Dati che pongono il territorio Pontino in imbarazzo e che non rendono ovviamente giustizia a coloro che invece lavorano in sicurezza, nel pieno rispetto delle leggi e del pieno rispetto Umano.

“Il mondo del lavoro sta vivendo un momento difficile - ha commentato il segretario della Cisl Roberto Cecere - una involuzione non soltanto per il fenomeno del caporalato ma anche per le centinaia di vittime sul lavoro. Non si tratta di rifarsi il look per apparire senza macchia, ma occorre costruire una bilateralità sul territorio. Sono circa 700 i morti sui luoghi di lavoro. Con i morti sulle strade e in itinere, considerati dallo Stato e dall’Inail come morti sul lavoro arriviamo a oltre 1450 lavoratori deceduti per infortuni. Siamo convinti che bisogna continuare sul percorso culturale con una  formazione ed informazione adeguata per contrastare questo fenomeno. La formazione sulla sicurezza sul lavoro è dunque un processo che consente alle persone interessate di sviluppare abilità  nello svolgere un'attività grazie all'acquisizione di una maggiore consapevolezza del proprio ruolo e del proprio comportamento.  La nostra esperienza  ci dice che questo avviene dove c’è un alto tasso di sindacalizzazione. E' per questo motivo che registriamo meno incidenti. Dobbiamo estendere questo metodo al mondo agricolo e soprattutto e alle piccole realtà produttive, perché gli ultimi lutti hanno interessato proprio i titolari delle piccole imprese. Da sempre il sindacato confederale insieme alle istituzione preposte svolge un ruolo fondamentale per ripristinare situazioni che sfuggono al controllo e che necessariamente devono tornare nella normalità e nella legalità del mondo del lavoro".              

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

  • Meteo a Latina: peggiorano le previsioni, l’allerta da gialla passa ad arancione

  • Scomparso da tre giorni: ricerche a tappeto con l'elicottero dei vigili

Torna su
LatinaToday è in caricamento