Regione Lazio a sostegno del cinema: attivato il nuovo bando da 10 milioni di euro

Oltre 60 capolavori cofinanziati da “Lazio Cinema International”. Il bando per le imprese del settore che partecipano in coproduzioni internazionali e per la valorizzazione del territorio

Il cinema made in Lazio conquista i mercati internazionali. “Dogman”, l’ultimo capolavoro di Matteo Garrone, rappresenterà il cinema italiano ai premi Oscar 2019 nella categoria “miglior film straniero”. Dopo i successi mietuti a Cannes e ai Nastri d’Argento di Taormina, il film interpretato da Edoardo Pesce e Marcello Fonte è candidato anche all’European Film Awards 2018 che svolgerà a Siviglia sabato 15 dicembre, assieme a un’altra pellicola di successo del Lazio, “Lazzaro Felice” di Alice Rohrwacher, girata in gran parte nella Tuscia e che ha già trionfato a Cannes per la migliore sceneggiatura.

“Dogman” e “Lazzaro felice” sono solo 2 delle 64 grandi coproduzioni cinematografiche tra imprese italiane e straniere che la Regione Lazio, attraverso il bando Lazio Cinema International, ha sostenuto e cofinanziato.

Giunto alla sua quinta “finestra”, il bando, curato da Lazio Innova, in appena 3 anni ha rafforzato la competitività delle imprese laziali di produzione cinematografica e il loro relativo indotto, dando impulso anche al turismo, mettendo in mostra e valorizzando splendide location naturali, ambientali e storiche del Lazio, tra borghi, castelli, dimore, palazzi e luoghi religiosi.

Un risultato che, oltre agli importanti numeri relativi a investimenti e occupazione nel settore audiovisivo (solo nell’ultima finestra la Regione ha stanziato 7 milioni di euro, favorendo investimenti privati per oltre 60), ha portato nella nostra regione produttori, registi e attori di fama internazionale.

Basti pensare al “Loro” di Paolo Sorrentino, ad artisti del calibro di Dustin Hoffman, Charlotte Rampling, Isabella Rossellini, Kim Rossi Stuart, Gigi Proietti, Michele Placido; a pellicole di grande successo come “Nico, 1988”, il road movie firmato Susanna Nucciarelli, vincitrice alla Mostra di Venezia e ai David di Donatello. Ma la lista di capolavori, di grandi registi, grandi coproduzioni internazionali e grandi attori è lunga ed è destinata a crescere.

La Regione ha attivato lo scorso 8 novembre l’apertura della prima delle due finestre previste dall’avviso 2018 di Lazio Cinema International, stanziando altri 10 milioni di euro di contributi provenienti dai fondi europei del POR FESR 2014-2020. La seconda finestra aprirà invece da luglio 2019.

Il Lazio si conferma “terra di cinema”, la prima regione italiana per numero di imprese e di addetti del settore cinema e audiovisivo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Gaeta, anziana presa a calci e pugni sull'autobus: denunciato l'aggressore

  • Cronaca

    Controlli a tappeto della polizia stradale: multe e sequestri per mancata assicurazione

  • Cronaca

    Banda dei furti in villa, la Procura dice no agli arresti domiciliari

  • Cronaca

    Ruba energia elettrica dal contatore del condominio: finisce agli arresti

I più letti della settimana

  • Polizia in zona pub, rifiuta il drug test e chiama il suo avvocato: lui arriva ubriaco

  • Carni invase dalla muffa nella cella frigorifera: caseificio aziendale chiuso dai Nas

  • Traffico illecito di rifiuti: sottratti a Roma e rivenduti al centro rottami di Cisterna

  • Pestaggio in strada: vittima un 28enne di Latina. Caccia agli aggressori

  • Latina, rivoluzione al Goretti: ecco il laboratorio di analisi del futuro

  • Provocò un incidente mortale sulla Pontina, condannato a due anni

Torna su
LatinaToday è in caricamento