Le ragazze del Manzoni sono le più creative: il loro “Magic Dress” convince tutti

Trionfo nel concorso nazionale “Photonics Challenge 2019”. Il loro “vestito magico”giudicato il migliore progetto per la sua capacità innovativa unita alla tecnologia

Sono state le ragazze del Liceo Manzoni a vincere, con un vestito di scena “magico” per concerti, con luci e colori che si accendono sulle frequenze della voce della cantante, il prestigioso concorso nazionale “Photonics Challenge 2019”, nella categoria studenti. 

Il “Magic Dress” della 4^ AM è stato giudicato come migliore progetto per la sua capacità innovativa unita alla tecnologia. A vincere, un gruppo di studentesse: Cristina Bottone, Giulia D’Amato, Yahui Dai, Sara Smith e Fabiola Zanda, guidate dalla prof.ssa Tania Valente e dal prof. Fabio Chiarello.                 

Giunto alla seconda edizione, la “Photonics Challenge” è un concorso creativo per studenti e professionisti che ha come scopo la realizzazione di prodotti innovativi nell'ambito della musica, del design o della moda basati sulle tecnologie di fabbricazione digitali e sulla fotonica, attraverso l’utilizzo di laser, Led, lenti, specchi e circuiti programmabili.  

Il concorso rientra nel più ampio progetto europeo Phablabs 4.0, che si concentra in particolare su due aspetti: l'avvento delle tecnologie di fabbricazione digitale e dei fablab (piccole officine attrezzate per la prototipazione e la fabbricazione personale e per l'artigianato tecnologico) e la fotonica (l'insieme delle tecnologie che permettono la manipolazione della luce al livello dei singoli fotoni, come nei LED, nei laser e nel fotovoltaico di ultima generazione). Il progetto coinvolge 11 istituti di ricerca europei che lavorano in stretta collaborazione con 14 fablab (per l’Italia l'Istituto di fotonica e nanotecnologie del Cnr insieme al fablab Muse di Trento ed al Fablab Milano) per la realizzazione di attività, laboratori e concorsi che coinvolgano studenti e professionisti in attività di tipo 'hands-on' legate alle tecnologie di fabbricazione digitale ed alla fotonica.

L’alto livello tecnologico e professionale della “Photonics Challenge” ha reso ancor più importante il successo ottenuto dai ragazzi del Liceo Manzoni di Latina, diretto dalla professoressa Paola Di Veroli. Il “Magic Dress” è nato nell’ambito delle attività del progetto “La fisica e il suono”, in collaborazione con la Asl, con l’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del CNR di Roma e del FabLab Lazio di Latina.       

La premiazione del concorso è stata effettuata con un evento speciale al Muse di Trento. Per gli studenti di Latina il premio è consistito in un stampante 3D e un abbonamento mensile a una rivista di elettronica. Questo ed altri progetti realizzati dai vari gruppi di lavoro degli studenti saranno presentati a scuola durante il mese di maggio nell’ambito delle iniziative per la “Settimana Nazionale della Musica a Scuola”. 

vestito_magico_manzoni_1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento