Punti di Primo Intervento: verso il potenziamento a Cori e Minturno

A darne notizia il Comune lepino: prevista l’estensione del programma nazionale di telemedicina e l’attivazione dei programmi aziendali di presa in carico dei soggetti affetti da patologie croniche

Buone notizie in arrivo per i Punti di Primo Intervento. Il Comune di Cori ha fatto sapere la direzione generale Ausl Latina ha inviato in questi giorni ai sindaci pontini sede dei Ppi una comunicazione relativa alle iniziali misure assunte nelle scorse settimane al fine di migliorare il servizio dell’emergenza territoriale in base a quanto convenuto nelle riunioni tenutesi nei mesi di novembre e dicembre 2018 e nell’ambito di quanto concordato all’interno della Conferenza sociale e sanitaria della Provincia di Latina.

“Confermato lo stato giuridico dei Ppi, che continuano a dipendere gerarchicamente e funzionalmente dai Ps (Pronto Soccorso) / Dea (Dipartimento di Emergenza Accettazione) dei relativi presidi ospedalieri di afferenza - si legge nella nota del Comune di Cori -, si è provveduto innanzitutto ad assegnate ed attivare nei Ppi i personal computer necessari per l’informatizzazione della loro attività, della quale si stanno anche raccogliendo i dati utili per un’analisi gestionale finalizzata all’efficientamento complessivo delle prestazioni.  

È stata inoltre completata la ricognizione delle tipologie di personale medico operante nei Ppi e dei relativi bisogni formativi. I prossimi medici necessari a ricoprire il fabbisogno verranno dunque attinti dalla relativa graduatoria regionale per il personale delle emergenze territoriali. È stato poi condiviso con l’Azienda Regionale Ares 118 un programma formativo specifico obbligatorio, che prevede anche ulteriori corsi Ecm– Educazione Continua in Medicina – e sicurezza sul lavoro”.

In particolare, nelle sedi di Cori e Minturno, quali zone disagiate, è prevista l’estensione del programma nazionale di telemedicina: le attrezzature sono in corso di acquisizione. In entrambi i Comuni verranno attivati per primi i programmi aziendali di presa in carico dei soggetti affetti da patologie croniche. Il Comitato Aziendale per la Medicina Generale sta vagliando ulteriori modalità e procedure per il coordinamento e l’integrazione dei servizi sanitari operanti sui singoli territori.

Soddisfatto il sindaco di Cori Mauro De Lillis: “La lotta per la difesa dei Ppi portata avanti da questo Ente insieme a tutti i Sindaci della provincia di Latina e ai comitati civici non è stata vana. Si va nella direzione giusta: si tutelano i PPI dal punto di vista giuridico e in termini di qualità del personale impiegato, e soprattutto inizia il potenziamento della struttura ospedaliera di Cori. Buona l’apertura della ASL di Latina con la quale vogliamo condividere un percorso che porti a rafforzare l’offerta dei servi sanitari dei nostri centri ospedalieri”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Terracina, scontro tra due vetture. Ferita una donna incastrata in auto

  • Cronaca

    Pestaggio e gambizzazione, Renato Pugliese torna sul banco degli imputati

  • Cronaca

    Fondi, violento incendio in un appartamento: muore una donna

  • Cronaca

    Latina Scalo, ladri e vandali alla biblioteca comunale

I più letti della settimana

  • Mancati riposi obbligatori, multa salata per un autotrasportatore: 11mila euro

  • Autobus fermato dalla polizia a Caserta, salta la gita a Ninfa e Sermoneta

  • Muore all'improvviso mentre taglia l'erba: forse uno shock anafilattico

  • Il 70° Stormo nel reparto Pediatria del Goretti, in regalo uova ai piccoli pazienti

  • Aprilia, sposato due volte: 53enne processato per bigamia

  • Omicidio del boss Marino a Terracina, due case affittate in nero dai killer

Torna su
LatinaToday è in caricamento