Regione Lazio, Zingaretti presenta "Torno subito": bando per i giovani finanziato con 13 milioni

L'iniziativa per il sostegno alla mobilità internazionale dei giovani in Europa e nel mondo

E' stata presentata oggi, dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dall'assessore regionale al Lavoro Claudio di Berardino, la sesta edizione di 'Torno Subito', il programma che sostiene i progetti presentati dai giovani per migliorare e valorizzare le loro competenze e esperienze professionali. Nel 2019 il bando è stato finanziato con 13,3 milioni di euro del programma Por Fse, di cui 600 mila euro riservati a proposte per 'Professioni della cucina e dell'enogastronomia' e 1 milione di euro per progetti relativi a 'Professioni del cinema'.

Le destinazione dei giovani in Italia e nel mondo

I finanziamenti permetteranno di sostenere i percorsi di almeno mille giovani, che si aggiungeranno agli altri settemila che hanno partecipato alle precedenti cinque edizioni del programma. Un numero che conferma l'iniziativa come leader per il sostegno alla mobilità internazionale dei giovani in Europa e nel mondo. Queste in particolare, le destinazioni percentuali: 46,8% regioni italiane (Toscana e Campania); 25,5% con destinazioni Paesi europei, in particolare Gran Bretagna, Spagna e Belgio; 13,1% Nord America; 4,6% Asia; 3,7% Sud e Centro America; 3,5% Africa; 2,8% Oceania.

I progetti 

I progetti prevedono percorsi integrati di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo, prima fuori dalla Regione Lazio per l'acquisizione e l'approfondimento delle conoscenze, (fase 1) e successivamente all'interno del territorio regionale, in cui il bagaglio delle competenze viene reimpiegato in ambito lavorativo (fase 2). Rispetto al passato, la seconda fase può riguardare percorsi di 'work-experience' o di accompagnamento all'autoimprenditorialità, presso università, un ente di ricerca, un'organizzazione o un 'coworking'. Ciascun progetto deve coinvolgere, oltre al proponente, altri due soggetti (partner ospitanti) che dovranno essere liberamente individuati e coinvolti dallo stesso proponente.

I requisiti per partecipare

Possono partecipare al bando 'Torno Subito' cittadini italiani e stranieri residenti nel Lazio da almeno 6 mesi, di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Questi i requisiti: "Devono essere studenti universitari, laureati, studenti o diplomati delle scuole ad alta specializzazione tecnologica. Gli altri diplomati possono partecipare solo ai progetti inerenti gli ambiti professionali del cinema e della cucina e dell'enograstronomia. In quest'ultimo caso è sufficiente il percorso triennale in 'Operatore addetto alla ristorazione e servizi e sala bar'. Nel bando sono previste, inoltre, particolari azioni per favorire e sostenere la partecipazione di ragazzi con disabilità al fine di garantire a tutti la possibilità di partecipazione. Viene finanziato l'acquisto di corsi di formazione o master fino a 7mila euro, indennità mensile di 'work experience' fino a 800 euro, un rimborso forfettario per vitto e alloggio, l'assicurazione sanitaria per soggiorni in paesi extra europei, il servizio di assistenza per persone con disabilità fino a 8mila euro, l'indennità mensile per tirocini nella 'Fase 2' fino a 800 euro.

Nel mese di maggio, nelle sedi di Porta Futuro Lazio, sono state organizzate delle giornate di presentazione del bando dalle 15 alle 17. Appuntamento anche a Latina il prossimo 20 maggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento