Rifiuti: cresce la differenziata in provincia. Roccagorga la migliore, Ponza la peggiore

I dati che emergono dal dossier Comuni Ricicloni di Legambeinte: 10 quelli che eccellono in provincia, il capoluogo ancora fermo al 23%

Cresce la raccolta differenziata nella provincia pontina dove nel 2017 ha raggiunto il 46,14% facendo registrare un incremento di oltre quattro punti percentuali rispetto all’anno precedente. E’ questo uno dei dati che emerge dal dossier Comuni Ricicloni e ciclo dei rifiuti del Lazio 2018 di Legambiente. 

Secondo i dati forniti dall’Ispra, infatti, nella provincia pontina lo scorso anno sono stati prodotti circa 279.913 tonnellate di rifiuti urbani, circa 10 tonnellate in meno rispetto al 2016. In 12 mesi la raccolta differenziata nel territorio pontino è passata dal 41,8% al 46,1% con un totale di 129.147 tonnellate per la raccolta differenziata a fronte delle 120.899 del 2016. 

10 Comuni ricciolini

Lo scorso 18 dicembre si è svolta a Roma la seconda edizione dell’Ecoforum di Legambiente Lazio, durante il quale sono stati premiati i Comuni Ricicloni, cioè quelli che hanno superato il 65% di raccolta differenziata, su base dati del catasto rifiuti Ispra e con cifre relative al conferimento del 2017. Dieci i Comuni Ricciolini nella provincia pontina: la migliore è Roccagorga all’81,8%, seconda nel Lazio solo dietro a Castelnuovo di Porto (RM) con l’82,3% e davanti a Colle San Magno all’81,4%. 

Questi gli altri comuni premiati nella provincia pontina: Fondi (76,60%), Norma (76,40%), Itri (74,70%), Rocca Massima (73, 40%), Terracina (70,10%), Maenza (69,5%), Castelforte (68%), Sperlonga (66,10%) e Cori (65,80%).  

La raccolta differenziata nei 33 Comuni pontini

Se i 10 Comuni premiati da Legambiente hanno fatto registrare ottime percentuali di raccolta differenziata nel 2017, lo stesso non si può dire degli altri centri della provincia pontina. Primo fra tutti il capoluogo pontino che, secondo i dati relativi al 2017, è fermo al 23,80% di raccolta differenziata. Ad un soffio della soglia del 65% invece comuni come Aprilia (64,4%), Formia (64,30%), Lenola (64,40%), Sabaudia (64,10%) e Spigno Saturnia (62,20%). La maglia nera spetta invece al Comune di Ponza fermo al 6,30% di raccolta differenziata, seguito da Minturno al 10,7% e Priverno con il 14,70%. 

I dati di tutti i Comuni (dal dossier Rifiuti 2018 di Legambiente)

raccolta_differenziata_legambiente_comuni_recicloni-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Migranti sfruttati, l’ispettore del lavoro si fa ascoltare in Procura

  • Economia

    Arresti per caporalato, Fai Cisl: “Siamo un’organizzazione sana. Noi parte lesa”

  • Cronaca

    Roma- Napoli via Formia, guasto a un treno: sulla linea ritardi fino a 50 minuti

  • Cronaca

    Latina, rapina armata al supermercato Carrefour di viale Petrarca: malvivente in fuga

I più letti della settimana

  • Caporalato, arrestato il segretario provinciale di Fai Cisl. Sindacato: “Siamo sconcertati”

  • Caporalato: sgominata organizzazione. Coinvolto anche un sindacalista

  • Nonnismo a Latina, Samantha Cristoforetti "smonta" il caso: "Ecco il mio battesimo del volo"

  • Nonnismo, la denuncia dell'allieva Giulia contro la scuola di volo di Latina

  • Caporalato, operazione “Commodo” della Squadra Mobile: chi sono i sei arrestati

  • Voragine sulla Pontina, ritrovato il cellulare di Valter Donà

Torna su
LatinaToday è in caricamento