"Ortofrutta del Lazio, la rete che crea valore”: un convegno sulle prospettive della filiera con un occhio all’Europa

Appuntamento giovedì 19 settembre al Parco del Circeo su iniziativa dell’assessorato regionale

Si parlerà del sistema ortofrutticolo del Lazio e del valore di tale filiera nel convegno in programma per domani, giovedì 19 settembre, a partire dalle 9 presso l’Auditorium del Parco Nazionale del Circeo su iniziativa dell’assessorato Agricoltura, promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio in collaborazione con Arsial. 

L’incontro, rivolto ai produttori del settore ortofrutticolo, organizzazioni di produttori, associazioni datoriali, di categoria e sindacali si pone l’obiettivo di fare il punto della situazione sull’andamento del comparto e sviluppare azioni tese al rafforzamento delle filiere produttive e della capacità di fare rete, al fine di migliorare la competitività internazionale delle nostre imprese. Durante i lavori verrà presentata l’Assemblea delle Regioni Europee Frutticole, Orticole e Floricole, alla quale la Regione Lazio ha aderito il 6 marzo 2019. L’Associazione, creata nel 2000 per un'iniziativa di un gruppo di regioni spagnole, francesi e italiane, svolge importanti attività di promozione di un’agricoltura rispettosa dell’ambiente, educazione alimentare, ricerca, innovazione, costruzione e rafforzamento della rete ortofrutticola europea. Ad essa possono aderire sia le regioni europee che le organizzazioni di produttori. L’iniziativa ospiterà anche la presentazione di “The Rome Table 2019”, una tra le più importanti iniziative B2B rivolta al settore ortofrutticolo che si terrà a Roma il 7 e 8 novembre. Trenta buyer stranieri di 20 Paesi, selezionati e qualificati, e 120 aziende italiane della produzione e del commercio dell’ortofrutta siederanno attorno a un tavolo per una reciproca conoscenza e stabilire accordi di comune interesse. 

“Sarà un’occasione di confronto e di lavoro molto importante per il comparto ortofrutticolo della nostra regione – sottolinea l’assessore regionale Enrica Onorati - perché ragioneremo attorno ad azioni concrete per il rafforzamento delle filiere, delle reti tra produttori, del rapporto tra realtà produttive ed istituzioni, nell’ottica del miglioramento dell’export della nostra regione. Nel secondo Trimestre del 2019 le imprese del Lazio hanno fatto registrare un +26,9% delle esportazioni e, dopo il comparto chimico-farmaceutico, è proprio l’ortofrutticolo a dare il maggior contributo. Basti pensare che solo il territorio dell’agro pontino nel 2018 ha fatturato oltre 180 milioni di euro. Questi dati ci potrebbero indurre a credere che quanto facciamo sia assolutamente sufficiente e che non vi sia bisogno di implementare la nostra azione comune. Non è così. Al contrario, proprio quando gli indicatori risultano positivi ed incoraggianti c’è bisogno di fare ancora di più rafforzando il nostro comparto con un impegno comune di produttori e istituzioni volto ad implementare i punti di forza e correggere la rotta per rimuovere le debolezze”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento