Inclusione sociale, nasce a Sonnino il progetto "Navigatore Sap"

Formazione, volontariato e cultura saranno i nuovi percorsi per superare le barriere dell'integrazione e rendere attive le fasce più deboli della popolazione. Appuntamento domenica 23 ottobre alle 17 presso l'Auditorium comunale San Marco

Sarà ufficialmente presentato al pubblico il progetto Navigatore Sap – Istituzioni e associazioni in rete per favorire l’integrazione territoriale, ideato e realizzato dalla cooperativa InnoVaction Europe.

Il progetto, finanziato dalla Regione Lazio, è il vincitore dell’Avviso Pubblico “Famiglie Fragili 2015”, gestito dall’Ipab Asilo Savoia, rivolto a soggetti del Terzo Settore. Navigatore Sap è realizzato dal Comune di Sonnino, dalla cooperativa InnoVaction Europe e da diverse associazioni del territorio del comune di Sonnino: ASD Città di Sonnino, Concerto Bandistico “Vincenzo Bellini”, Museo delle Terre di Confine, Pro Loco di Sonnino, Scuola di musica “Rosario Lacerenza”, Unitalsi Sonnino, Nel Sorriso di Valeria Onlus, Sociosanitaria Sonninese, Teatranti dell’Arca.

Il progetto prevede, attraverso la cultura, la creazione di nuovi percorsi di inclusione sociale per le famiglie svantaggiate e vulnerabili del territorio.   Navigatore Sap si integra infatti alle politiche sociali del Comune di Sonnino e punta a garantire l’inserimento dei cittadini svantaggiati all’interno della società superando la presenza di elementi limitanti.

Due le fasi, entrambe estremamente innovative. La prima fase è già iniziata con la costituzione di una rete di associazioni che lavoreranno in sinergia in una Partnership Territoriale  di servizi di volontariato nell’ambito dei Sap (Servizi alla Persona), grazie anche alla realizzazione di uno Sportello Unico.

Successivamente, il programma prevede lo sviluppo di un software di rete “navigator”, una piattaforma intranet di gestione progettuale tra lo sportello e le organizzazioni territoriali per facilitare la comunicazione, l’interazione e lo scambio di informazioni.

Una volta poste le basi, il progetto entrerà nella sua seconda fase in cui i volontari inizieranno la propria attività di sostegno alle famiglie selezionate attraverso un bando, con un programma che consiste in una serie di azioni e di servizi culturali finalizzati ad aumentare la partecipazione attiva dei gruppi più vulnerabili che versano in situazioni di disagio e di emarginazione. In questa fase i volontari selezionati avranno il ruolo di favorire l’incontro tra i gruppi vulnerabili individuati e il territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La presentazione domenica 23 ottobre alle 17 presso l’Auditorium Comunale San Marco di Sonnino dal sindaco Luciano De Angelis e dalla presidente di Innovaction Europe la dottoressa Lola Fernandez

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento