Abusivismo edilizio a Formia, chiusa e sequestrata attività turistico-ricettiva

Sigilli dei carabinieri all’intera superficie di circa 140mila euro che ospita la struttura per un valore di 3 milioni di euro. Denunciati i titolari: hanno realizzato strutture in cemento modificando la destinazione d’uso

Sigilli ad una nota struttura turistico-ricettiva a Formia; il sequestro operato questa mattina ai carabinieri, nell’ambito di un’attività volta a contrastare i reati in materia di abusivismo edilizio.

Denunciate anche due persone, titolari del ristorante.

In particolare, come è stato accertato dai militari, i due hanno realizzato, in assenza di concessione edilizia, varie strutture in cemento armato per complessivi tremila metri cubi di volumetria, modificando illegalmente, la destinazione d’uso di uno degli edifici già presenti nell’area.

Da qui il sequestro dell’intera superficie di 140mila metri quadrati, interessata alle opere abusive, il cui valore immobiliare è stimato in circa 3 milioni di euro.

Disposta anche la chiusura dell’attività commerciale.

Potrebbe interessarti

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Reddito di cittadinanza, selezione dei navigator: l’elenco dei vincitori e degli idonei

  • Decennale dell'Adunata Nazionale degli Alpini: slitta la manifestazione a Latina

I più letti della settimana

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Mariachiara muore dopo una settimana di coma: arresto cardiaco per un intervento al naso

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

  • Guasto a un treno sulla Roma - Napoli, passeggeri bloccati sull'Intercity soccorsi da Trenitalia

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

Torna su
LatinaToday è in caricamento