Picchiano un giovane per il telefono, arrestato il secondo complice

Con il fratello aveva malmenato all'interno del parco comunale un ragazzo per rubargli il telefonino. A 24 ore dalla fuga anche finisce in manette anche il secondo aggressore

Insieme al fratello aveva ripetutamente preso a calci e pugni un connazionale per poi rubargli il telefonino. L’episodio si era verificato nella tarda serata di lunedì all’interno del parco comunale di Latina, e per l’episodio uno dei due aggressori era finito subito in manette. Intorno alle 00.30 della notte appena trascorsa, nei pressi di piazza Santa Maria Goretti a Latina, anche A. M. 34enne originario del Marocco, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato con l’accusa di rapina. In seguito all’aggressione l’uomo era riuscito a sfuggire ai carabinieri e a far perdere le sue tracce, mentre il fratello, qualche ora dopo, era già finito in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

Torna su
LatinaToday è in caricamento