Il progetto di Anteas Cisl in sostegno alle famiglie in difficoltà

“Progetto alimentare” per garantire attraverso aiuti concreti alle fasce più deboli. Coinvolti sei Comuni della provincia pontina: Latina, Cisterna, Priverno, Itri, Gaeta e Formia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L’Anteas Cisl (Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà) prosegue, con il “progetto alimentare” presentato in questi giorni, l’importante ruolo di solidarietà e sussidiarietà attraverso aiuti concreti alle fasce più deboli.

L’Anteas, associazione di volontariato opera ormai da diversi anni sul territorio pontino con interventi di assistenza leggera e aiuti domiciliari a persone non autosufficienti e/o disabili ma anche con attività ricreative e di integrazione sociale.

Quest’anno l’associazione, avvalendosi dei contributi derivanti dal 5 per mille, ha deciso di attivare sui comuni di Latina, Cisterna, Priverno, Itri, Gaeta e Formia, 6 progetti che prevedono un contributo mensile, per la durata di un anno, alle famiglie bisognose per l’acquisto di prodotti di prima necessità.

Il progetto a carico dell’Anteas, prevede una spesa totale di 28.800 euro.

Ad individuare le famiglie destinatarie del progetto saranno gli Assessorati ai Servizi Sociali dei Comuni interessati che da tempo interagiscono con l’Anteas per promuovere iniziative sociali e di assistenza.

E’ affidato ai Comuni infatti il compito oltre che di individuare le famiglie anche di assegnare ai destinatari del progetto  mensilmente i buoni da spendere nei supermercati individuati e convenzionati.

I 6 Comuni hanno acquisito la delibera della giunta e firmato  il protocollo d’intesa con l’Anteas il progetto è quindi partito dal 1 giugno, entro questa settimana i beneficiari avranno materialmente i primi buoni da spendere.

Soddisfatto il Segretario Generale della FNP Lino De Luca, per l’impegno sociale e per il senso di responsabilità verso i più fragili e anche verso le nuove generazioni che  dimostra l’Associazione.

“Ringrazia la Presidente dell’Anteas di Latina, Maria Di Mascolo per il lavoro  che svolge con grande impegno e sensibilità.  Particolarmente importante in questo momento di grandi difficoltà economiche per le famiglie pontine, ma è anche molto proficuo per la rete di servizi che si va creando utile ai fini della concertazione sulle politiche sociali  dei  territori”.

Torna su
LatinaToday è in caricamento