Picchiata e rapinata ragazza che consegna le pizze: “Dammi i soldi o ti ammazzo”

I fatti ad Anzio; per la vittima, trovata dalla polizia sanguinante in viso e visibilmente spaventata, 7 giorni di prognosi. In manette un uomo di 39 anni di Nettuno

Un uomo di 39 anni di Nettuno è stato arrestato per l’aggressione e la rapina ad una ragazza che consegna le pizze. I fatti sono accaduti ad Anzio nella serata di domenica 17 maggio. Le indagini lampo della polizia hanno permesso di arrivare subito al 39enne rintracciato la stessa notte nella sua abitazione. 

Secondo una prima ricostruzione, la ragazza addetta alla consegna a domicilio di una pizzeria di Nettuno domenica sera si è recata nella zona di Lavinio, nel comune di Anzio, per una consegna. Appena arrivata a destinazione, è stata aggredita con calci, pugni ed afferrata al collo da un uomo che, dopo averla gettata sull’asfalto, le ha tappato la bocca dicendole “dammi i soldi …. se non mi dai i soldi ti ammazzo come un cane”, prima di impossessarsi dell’incasso di circa 80 euro in banconote. Poi la fuga insieme ad una complice per poi fuggire insieme ad una complice.

Sono stati alcuni residenti che hanno sentito le grida della ragazza ad allertare la polizia. Gli uomini del Commissariato di Anzio sono subito giunti sul posto trovando la giovane vittima sanguinante in viso e visibilmente spaventata. Soccorsa è stata accompagnata in ospedale; ha riportato una prognosi di 7 giorni.

Nel frattempo gli investigatori hanno subito avviato le indagini scoprendo che nella rapina era coinvolto il 39enne, con precedenti di Polizia. La ragazza, inoltre, nella denuncia aveva riferito di aver graffiato in viso il suo aggressore che l’aveva rapinata a volto scoperto. Rintracciato nella stessa nottata nei pressi della sua abitazione, l’uomo presentava alcuni graffi sulla fronte, sul naso e sulle labbra e per di più la ragazza, nel corso dell’individuazione fotografica, lo ha riconosciuto senza nessun dubbio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutta l’attività investigativa è stata comunicata alla Procura della Repubblica di Velletri ed al 39enne che nel frattempo era stato accompagnato presso la casa Circondariale di Velletri per essere evaso dagli arresti domiciliari. Così gli è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento