Aprilia, fulmine colpisce un'azienda agricola: fienile distrutto dal fuoco

E' accaduto nella tarda serata di ieri, 11 novembre, mentre in zona si abbatteva un violento temporale. Le fiamme hanno minacciato un allevamento. Vigili al lavoro nella notte

Un vasto incendio è divampato dalla tarda serata di ieri, 12 novembre, ad Aprilia, in via del Querceto. Il rogo ha distrutto il fienile di un'azienda agricola. Sul posto la squadra territoriale dei vigli del fuoco di Aprilia che ha operato con l'ausilio di due autobotti provenienti da Latina. 

L'intervento dei vigili del fuoco - Il video 

Il fuoco ha minacciato una struttura adiacente il fienile adibita ad allevamento di suini. L'intervento tempestivo dei vigili ha scongiurato che le fiamme raggiungessero la struttura con gli animali. Sulla base dei primi accertamenti, le cause del rogo sono da ricondurre a un fulmine che ha colpito l'azienda agricola. Al momento dell'incendio si stava abbattendo su tutta la zona un violento temporale. L'intervento dei vigili del fuoco è andato avanti per tutta la notte ed è ancora in corso questa mattina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento