'Ndrangheta, maxi confisca ai Gallace: sequestri anche in provincia di Latina

Il gruppo operava sul litorale romano, tra i territori di Anzio e Nettuno. Colpiti soggetti vicini alla cosca

Una maxi confisca di beni mobili e immobili è stato eseguito dal comando provinciale della Guardia di Finanza e dalla Questura di Roma. Il provvedimento è stato emesso dalla Corte d’Appello di Roma, diventato definitivo dopo la pronuncia della Corte di Cassazione. Il valore complessivo dei beni confiscati, in parte ricadenti anche nella provincia pontina, ammonta a 1,3 milioni di euro.

Si tratta dell’epilogo dell’operazione “Antium”, che ha consentito, sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Roma, di ricostruire la carriera criminale e la posizione economica e patrimoniale di sette persone coinvolte in passato in strutturate attività di traffico di droga e vicine alla cosca di ‘ndrangheta.

Nell’indagine spiccano le posizioni di Angelo Gallace e Liberato Tedesco, condannati entrambi in primo grado nel 2013 dal tribunale di Velletri per aver fatto parte di un’associazione mafiosa in qualità di vertici della ‘ndrina Gallace-Novella, che operava tra Anzio e Nettuno.

Nel gruppo operava anche Romano Malagisi, che si occupava del commercio di cocaina, mentre gli altri destinatari della confisca sono Umberto Romagnoli, Alessandro Romagnoli, Francesca Romagnoli e Tiziano Romagnoli.

La confisca ha riguardato nove unità immobiliari, tra fabbricati e terreni situati ad Anzio, Nettuno, Cappadocia (in provincia dell’Aquila) e Aprilia. Entrano ora a far parte del patrimonio dello Stato anche auto e motoveicoli, una ditta individuale attiva nella gestione di palestre, l’intero patrimonio aziendale di una società che si occupava del commercio al dettaglio di prodotti ittici, nove tra rapporti finanziari e polizze assicurative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alla misura di natura patrimoniale, nello stesso procedimento di prevenzione l’autorità giudiziaria aveva già applicato quella personale della sorveglianza speciale di ps con obbligo di soggiorno: per tre anni, nei confronti di Umberto Romagnoli, Angelo Gallace e Liberato Tedesco; per due anni, a carico di Alessandro Romagnoli, Tiziano Romagnoli, Francesca Romagnoli e Giuseppe Profenna.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

Torna su
LatinaToday è in caricamento