Aprilia, scoperta coltivazione di marijuana: sequestrati 24 chili di droga

Il blitz della Finanza dopo che la piantagione era stata avvistata grazie all'elicottero: scoperto anche un laboratorio per la coltivazione. Denunciato il figlio del proprietario del fondo

Scoperta, grazie all’elicottero della Guardia di Finanza, e sequestrata una piantagione di marijuana ad Aprilia. L’attività dei militari della locale Tenenza nell’ambito dei servizi voluti dal comando provinciale e destinati proprio alla prevenzione e alla repressione dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti o psicotrope. 

L’operazione della Guardia di Finanza, in sinergia con i militari della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pratica di Mare, ha permesso di sequestrare 12 piante di marijuana, dell’altezza media di 2 metri e mezzo, del peso complessivo di 24 chili.

Le Fiamme Gialle, in seguito all’avvistamento da parte dell’equipaggio dell’elicottero di un terreno adibito alla coltivazione di canapa indiana, hanno deciso di effettuare una perquisizione verificando l’effettiva presenza della piantagione. 

Nel corso dei controlli è stato anche rinvenuto, e smantellato, un vero e proprio laboratorio di coltivazione ed essiccazione di marijuana nella dependance dell’abitazione nel cui interno è stato trovato un ulteriore quantitativo di marijuana già essiccata. Il figlio del proprietario del fondo è stato denunciato a piede libero. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento