Un arsenale in casa: arrestata una donna agente di polizia penitenziaria

La donna, 55 anni, è assistente capo in servizio al carcere di Latina. Scoperte e sequestrate armi potenti e non comuni. Le indagini proseguono

Un arsenale, con armi potenti e certamente non comuni, è stato ritrovato questa mattina nel corso di una perquisizione domiciliare degli investigatori della squadra mobile a Latina. Le armi erano custodite in casa di una dona, assistente capo di polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Latina. La donna, 55 anni, originaria del capoluogo pontina, è stata arrestata e trasferita nel carcere romano di Rebibbia. 

Il blitz nel suo appartamento nella zona di Villaggio Trieste è scattato dopo una serie servizi investigativi della Mobile maturati nell'ambito di una mirata azione di controllo e prevenzione dei reati predatori nel capoluogo. L'operazione è stata effettuata in singeria con il Servizio Centrale Operativo, con la Direzione centrale della polizia scientifica e il reparto cinofili della scuola di polizia di Nettuno. 

All'interno dell'armadio della camera da letto della donna, nascoste dentro una borsa, sono state trovate una pistola Beretta calibro 9x21 con matricola punzonata e dotata di un silenziatore, una pistola Sig Sauer calibro 9x21, un revolver Smith & Wesson calibro 45 acp e un altro revolver North Aerican Arms modello Mini Master calibro 22. Le quattro pistole erano in perfetto stato di conservazione e complete di caricatori ed accessori, di relativo munizionamento e di tutto il materiale per la manutenzione. 

La donna, colta alla sprovvista dall’intervento della polizia, non ha saputo fornire nessuna spiegazione alle domande degli investigatori. Il sospetto è che le armi servissero per azioni intimidatorie o rapine e che la donna le custodisse per conto di qualcuno. Sulle pistole finite sotto sequestro inizieranno ora degli accertamenti che potranno chiarire la provenienza e il loro effettivo utilizzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro in un'azienda di Sermoneta: un operaio resta ustionato

  • Cimitero di auto rubate in un terreno: scompare il materiale sequestrato

  • Guida Michelin 2020: c'è l’Acqua Pazza di Ponza tra i ristoranti “stellati” del Paese

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Spaccio a piazza Moro, Girondino condannato a tre anni e mezzo di carcere

  • Incendio ed esplosione in un capannone a Sabotino: intervengono i vigili del fuoco

Torna su
LatinaToday è in caricamento