Condannato per lesioni e resistenza: rintracciato e arrestato dalla polizia

L'arresto avvenuto a Formia. Nel carcere di Cassino è finito Massimo Valentino Esposito

Era stato colpito da un ordine di cattura emesso dalla Procura di Cassino perché doveva scontare quattro mesi di reclusione per i reati di lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Massimo Valentino Esposito, 50 anni, è stato arrestato dal personale del commissariato di polizia di Formia nell'ambito di un'attività di contrasto alla criminalità, che ha consentito di rintracciare l'uomo che da tempo era ricercato. 

I fatti risalgono al novembre del 2016, avvenuti a Santi Cosma e Damiano. Esposito, che aveva già numerosi precedenti penali a carico, si era reso irreperibile e risultava residente in un'abitazione di Minturno, in realtà risultata una residenza fittizia. Già in passato l'uomo aveva fornito diversi domicili, a Santi Cosma e Damiano, tutti risultati falsi. Al termine delle formalità di rito, il 50enne è stato condotto presso la casa circondariale di Cassino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ponza, appalti nel mirino della Corte dei Conti: danno erariale per 5 milioni di euro

  • Cronaca

    Blitz antidroga dei carabinieri: due fratelli incensurati trovati con oltre un chilo di stupefacenti

  • Cronaca

    Aprilia: lite in strada, ferisce il compagno della madre con un punteruolo e scappa

  • Cronaca

    Aprilia, morto dopo inseguimento: Trupo nega di avere colpito la vittima al volto

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina, dopo lo scontro auto si ribalta sulla careggiata

  • Latina, le telecamere di Striscia la Notizia tornano al pronto soccorso del Goretti

  • Daniele Nardi, Sezze si ferma per il lutto cittadino. Poi ricordo sulla Semprevisa

  • Terracina, incidente sull'Appia: scontro fra tre veicoli. Due persone ferite

  • Devasta due bar, rapina una donna e picchia in strada la compagna: preso un 27enne

  • Daniele Nardi: una passeggiata fin sulla vetta del Semprevisa in ricordo dell’alpinista

Torna su
LatinaToday è in caricamento