Asili nido, rischio tagli in tre strutture: Sarubbo vuole chiarezza

L'intervento del consigliere comunale circa il rischio tagli e la contrazione del tempo pieno per tre strutture che chiede una convocazione urgente della Commissione competente

Chiede chiarezza circa il rischio di ulteriori tagli agli asili nido. il consigliere del Pd. Omar Sarubbo, “pretendendo dati certi e affidabili, indispensabili per scongiurare la contrazione del tempo pieno paventata per tre strutture comunali”.

“Le recenti notizie apparse sulla stampa sul rischio concreto di un taglio quantitativo e qualitativo del servizio erogato dagli asili nido hanno destato non poca preoccupazione nelle famiglie che usufruiscono di questo servizio - commenta Sarubbo - e che almeno su temi delicati e complessi come l’educazione si aspettano dalla politica soluzioni, non bagarre”.

“Ci sono questioni sulle quali non sono concesse strumentalizzazioni politiche o fughe in avanti di qualche consigliere buone solo ad ostacolare la ricerca delle soluzioni. Una di queste – afferma Sarubbo - è sicuramente la scuola e tutti i servizi formativi ed educativi, compreso quello degli asili nido.

Al contrario su tali questioni va costruita una sinergia di intenti che parta da proposte concrete come quelle che il Pd avanza da sempre, non ultima – ricorda il consigliere - la proposta di stanziare 1,5 milioni di euro per l’edilizia scolastica formalizzata la scorsa settimana con la presentazione di una mozione unanime. La vicenda asili nido si può e si deve risolvere, ma per far ciò è necessario partire da dati e costi oggettivi che gli uffici devono fornirci al più presto”.

Per questo Sarubbo ha chiesto al presidente della commissione competente, Mauro Anzalone, di convocare una riunione urgente alla presenza del dirigente e del funzionario responsabile del servizio cui chiedere una relazione dettagliata che dia conto delle somme realmente disponibili e delle ulteriori eventualmente necessarie, delle ragioni che hanno determinato la lievitazione dei costi di gestione, delle modalità di indizione della nuova gara, delle richieste di iscrizioni previste.

“Perché solo una premessa rende possibile la soluzione di un problema: conoscerlo - conclude -. Mi auguro che al termine della seduta richiesta tutti i gruppi politici presenti in commissione condividano l’idea di reperire immediatamente le somme necessarie per far fronte al problema guardando alla sua soluzione e non a patetiche primogeniture”.

  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento