Incendio nell’azienda agricola, rinviata a giudizio l’assessore Ricci

I fatti avvennero a Sezze. L'assessore pontina all'Agricoltura della Regione che commenta: "Ho fiducia nella magistratura che farà chiarezza"

Sonia Ricci, assessore regionale all'Agricoltura

L’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Sonia Ricci, è stata rinviata a giudizio dal giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Latina per una vicenda legata all'incendio di un'azienda agricola di Sezze dove la Ricci all'epoca lavorava.

“L'incendio si verificò per cause che ancora oggi non conosco ha dichiarato oggi l’assessore pontino in una nota -. All'epoca del fatti, io ero dipendente e non rappresentante legale dell'azienda agricola proprietaria del fondo e dei connessi fabbricati agricoli. Posso solo dire che, all'improvviso, nel piazzale antistante si sviluppò un focolaio, che aggredì rapidamente il materiale legnoso e plastico, depositato per l'utilizzo a scopi esclusivamente agricoli. Prontamente chiamammo i vigili del fuoco, che intervennero sul posto, provvedendo a spegnere il fuoco".

"Subito dopo, intervenne anche l'autorità giudiziaria per gli accertamenti del caso. In quel momento - conclude - ero l'unica persona presente in azienda. Ho piena fiducia nella magistratura, che sono sicura farà chiarezza sulla vicenda".

FRANCESCO STORACE - "A nemmeno 3 mesi dalle elezioni regionali giunge la notizia che un altro assessore della giunta Zingaretti, la responsabile dell'Agricoltura, Sonia Ricci, è stata rinviata a giudizio a Latina addirittura per reati ambientali, che, per la delega conferitale, non è esattamente il massimo" ha dichiarato Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo stati fin troppo rispettosi nei confronti dei problemi che hanno determinato le dimissioni dell'assessore Varvazzo - aggiunge - ma è giunto il tempo in cui Zingaretti si decida a spiegare come ha scelto i suoi assessori che, vogliamo credere, non lo hanno evidente informato dei loro problemi giudiziari. A mie spese ho imparato cos'é il garantismo, ma questo non significa che l'assessore all'Agricoltura debba restare al suo posto; anche perché, nel frattempo, si pretende di mettere a soqquadro gli enti regionali sotto la sua vigilanza, come l'Arsial".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento