Aprilia: attentato a Chiusolo e Marras, il caso arriva in Senato

Sull'incendio che ha colpito l'auto dell'assessore Antonio Chiusolo e del cognato Fabrizio Marras, esponente di Libera contro le mafie, il senatore del Pd Claudio Moscardelli annuncia un'interrogazione parlamentare

Presto un’interrogazione parlamentare sul caso dell’incendio che ha colpito le auto di proprietà dell'assessore Antonio Chiusolo e del cognato Fabrizio Marras, esponente di Libera contro le mafie: è quanto annunciato dal senatore del Pd Claudio Moscardelli che ha intenzione di portare all’attenzione dei vertici la grave attenzione degli attentati in provincia di Latina.

Nella giornata di ieri si è riunita la giunta e nel corso della riunione, il Sindaco Antonio Terra e i rappresentanti hanno testimoniato vicinanza all’Assessore Chiusolo confermando ferma e totale condanna nei confronti di un episodio che, stante le verifiche e gli accertamenti da parte degli inquirenti, sarebbe comprovato come di natura dolosa.

“L’Amministrazione comunale, affidandosi alle forze dell’ordine affinché chiariscano movente e autore dell’atto incendiario ai danni dell’Assessore Chiusolo e dei suoi familiari, rilanciano la propria azione di governo sano e trasparente della Città, contrario ad ogni colpo di coda dell’illegalità sul territorio”.

Il Sindaco Antonio Terra ha inoltre formulato l’auspicio che il Consiglio Comunale possa a breve riunirsi per lanciare un messaggio politico altrettanto forte e unanime di condanna e diniego.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento