Cisterna, attentato e minacce al Kebab: Comune in campo per la sicurezza

La riunione dopo l'attentato incendiario al locale di piazza Amedeo di Savoia e le minacce ai titolari. Al termine, un sopralluogo per potenziare l'illuminazione e la videosorveglianza sulle piazze centrali della città

Antonello Merolla, sindaco di Cisterna

Annunciata nei giorni scorsi, nella mattinata di ieri si è tenuta a Cisterna la conferenza dei Capigruppo convocata dal presidente Danilo Martelli, a cui, oltre al sindaco Merolla hanno partecipato i consiglieri Angioletti, Cicchitti, Del Prete, Della Penna, Giarola, Santi su delega di Lauri, Lucarelli, Mazzoli, Sambucci.

All’ordine del giorno un solo punto: la sicurezza pubblica. La riunione, infatti, ha fatto seguito alle intimidazioni cui è stato fatto oggetto il fast food in piazza Savoia, “Bella Istanbul Kebab”, che dopo le minacce ai titolati, ha subito un tentato incendio all’alba del 31 dicembre scorso.

“E’ stata discussione molto intensa e proficua – hanno commentato il presidente Martelli ed il sindaco Merolla –. Ci siamo concentrati soprattutto sul fatto che è necessario un maggiore coinvolgimento dei soggetti deputati al controllo in particolar il nostro comando di polizia locale, seppure comprendiamo le difficoltà nello svolgere turni serali in quanto non dotati di sistemi di protezione personale. I capigruppo tuttavia si sono impegnati ad affrontare con le dovute attenzioni la problematica dell’armamento.

Si è convenuto di elaborare una serie di attività che coinvolgano la cittadinanza nella sensibilizzazione e soprattutto nel rispetto delle regole per il vivere civile ed il rispetto e tutela della cosa pubblica. Inoltre è stato deciso un intervento di manutenzione straordinaria delle piazze del centro della città con una rivisitazione e implementazione del sistema di illuminazione e di videosorveglianza”.

“Subito dopo la riunione – ha aggiunto il sindaco – mi sono recato in piazza Savoia con i tecnici comunali per un sopralluogo per programmare gli interventi di manutenzione. Quello di oggi è un primo incontro a cui faranno seguito degli altri che entreranno più nel dettaglio di quanto delineato oggi. Certamente la sicurezza della città si fa tutti insieme istituzioni, cittadini, esercenti commerciali, forze dell’ordine”.

“Ringraziamo – concludono Martelli e Merolla – la conferenza dei capigruppo per lo spirito di collaborazione e condivisione nonché l’unanime condanna di quanto è accaduto oltre che la massima disponibilità a trovare soluzione condivise”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Drammatico incidente a Prossedi, scontro tra due auto: muoiono madre e figlia

  • Cronaca

    Tragedia al parco San Marco, giovane annega nel laghetto. I testimoni: “Si è lanciato in acqua”

  • Cronaca

    Formia, accusato di stalking dà in escandescenze e minaccia la ex in commissariato

  • Cronaca

    Spesa da “Acqua e Sapone” senza pagare, bloccate due ragazze con i complici

I più letti della settimana

  • Dramma a Latina: precipita dal palazzo della Bnl, muore funzionario della banca

  • Lavoratore licenziato, Corden Pharma condannata a reintegrarlo

  • Tragedia al parco San Marco, giovane annega nel laghetto. I testimoni: “Si è lanciato in acqua”

  • Sequestro da 10 milioni a una famiglia calabrese: sigilli anche in provincia di Latina

  • Si presenta la lista Più Europa-Italia in Comune: Emma Bonino a Latina

  • Elezioni amministrative 2019 del 26 maggio: come si vota per eleggere sindaco e consiglieri

Torna su
LatinaToday è in caricamento