Attentato a Libera, una fiaccolata per dire no alla mafia

Un momento di solidarietà organizzato dalla Cgil di Roma e del Lazio e dalla Cgil di Latina per dimostrare la forza di una città che si oppone alle infiltrazioni della criminalità organizzata

Dire di no alla mafia e a tutte le infiltrazione della criminalità organizzata nel territorio di Latina. Questo è l’obiettivo principale della fiaccolata che si terrà giovedì nel tardo pomeriggio a Latina.

Dopo l’attentato compiuto nella notte di sabato 22 ottobre contro il Villaggio della Legalità di Libera a Borgo Sabotino, che ha visto distruggere tutto il campo e le varie strutture che lo circondavano, la Cgil di Roma e del Lazio insieme alla Cgil di Latina, hanno voluto mandare un messaggio chiaro e forte alle organizzazioni mafiose che si stanno infiltrando nel tessuto economico e sociale del capoluogo pontino, dando vita ad un grande momento di solidarietà nei confronti dell’associazione guidata da Don Luigi Ciotti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’invito è stato esteso a tutte le istituzioni locali, ai singoli cittadini, alle realtà associative, alle forze politiche e tutti quanti vogliano partecipare. E l’obiettivo è uno solo, essere in tanti per dimostrare la forza e la coesione di una città che si oppone fermamente alla mafia e alla criminalità organizzata. L’appuntamento è per giovedì 27 ottobre in piazza del Popolo alle 18.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento