Perseguita la ex moglie e quando arrivano i carabinieri li aggredisce

E' accaduto a Sperlonga e un 50enne del posto è finito agli arresti dopo l'ennesima aggressione

La ex moglie era costretta a vivere nel terrore per le continue minacce, le ingiurie e le aggressioni del marito. All’ennesimo episodio la donna ha chiamato i carabinieri, mentre l’uomo dava in escandescenze dentro casa. Ma quando i militari sono arrivati nell’abitazione di Sperlonga, il 50enne si è scagliato anche contro di loro, opponendo resistenza e provocando lesioni giudicate guaribili in quattro giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno poi raccolto la testimonianza della vittima, che negli ultimi mesi aveva presentato ben quattro denunce per atti persecutori e temeva per la propria incolumità. Il 50enne è finito agli arresti per atti persecutori, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

  • Coronavirus: 12 casi in più in provincia, 13 i morti. Ma i guariti salgono a 21

Torna su
LatinaToday è in caricamento