Un anno di didattica al Museo della Città e del Territorio di Cori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Si è conclusa questa settimana la ricca programmazione didattica del Museo della Città e del Territorio di Cori, promossa dall'associazione culturale Arcadia, che ha coinvolto nel corso dell'anno scolastico più di 350 alunni dell'Istituto Comprensivo Statale 'Cesare Chiominto' e altrettanti di istituti scolastici di Latina ed Aprilia, che ormai da anni collaborano con l'Arcadia in progetti didattici che vedono protagonista la città di Cori e il suo patrimonio archeologico e monumentale.

L'alleanza tra il 'Chiominto' e la didattica museale si fa sempre più forte, grazie ai nuovi progetti elaborati dagli esperti dell'Arcadia, tesi prima di tutto alla sensibilizzazione verso una cultura del rispetto del territorio, attraverso l'osservazione diretta e la stimolazione della curiosità dei ragazzi. Pensata con continuità triennale, con la collaborazione dei docenti che hanno aderito, la didattica museale entra nella scuola per favorire la conoscenza della storia locale e l'importanza del suo patrimonio culturale a livello nazionale ed internazionale.

Le scuole primaria e secondaria inferiore di Giulianello, in particolare, hanno aderito al nuovo progetto didattico "Giulianello: dall'età del ferro all'età moderna", un focus sulle trasformazioni topografiche ed urbanistiche che il borgo ha vissuto almeno a partire dall'XI secolo a.C., fino alla sistemazione e ristrutturazione di età moderna, del medievale Castrum Julianum. I ragazzi, tramite l'analisi di foto aeree, reperti archeologici, testi d'archivio e uscite sul territorio, sono stati condotti ad utilizzare esclusivamente metodi scientifici, per un corretto approccio alla ricerca storica.

Anche i più piccoli sono stati ospiti del Museo della Città e del Territorio, gli studenti della scuola materna del 'Chiominto' e i bimbi dell'asilo nido comunale 'Il Bruco Verde', protagonisti di laboratori sensoriali inerenti l'allestimento museale, affinché, sin da subito, siano incentivati ad avere curiosità e rispetto per ciò che ci ha preceduto.

Torna su
LatinaToday è in caricamento