Blocco tir, a rischio i rifornimenti di acqua tramite autobotti

L'avviso di Acqualatina. Lo stop degli autotrasportatori potrebbe provocare dei disagi negli approvigionamenti con autocisterne e serbatoi. Aprilia, Cisterna e Latina le zone interessate

Anche se ancora non sono stati registrati disagi o disservizi, Acqualatina mette comunque in guardia i cittadini che si trovano nelle zone interessate dal fenomeno dell’arsenico.

Il blocco degli autotrasportatori che dalla giornata di ieri sta interessando tutta la provincia, espandendosi senza sosta da nord a sud del territorio pontino, potrebbe infatti creare dei ritardi o dei rallentamenti nell’approvvigionamento di acqua potabile.

Per questo motivo l’Spa mette in allerta i cittadini interessati dal fenomeno e assicura che in maniera tempestiva verranno informati di qualsiasi sviluppo. Sono diverse le aree della provincia interessate e dove Acqualatina ha predisposto autobotti o serbatoi fissi per l’acqua potabile.
 

Le autocisterne sono così distribuite:

- 1 autobotte nel Comune di Cisterna, località Sant’Ilario e Prato Cesarino;
- 2 serbatoi nel Comune di Cisterna, in località Le Castella e Cisterna centro;
- 1 serbatoio nel Comune di Aprilia, zona Campoleone;
- 2 serbatoi nel Comune di Aprilia, in Via Galilei e nella zona Campoverde;
- 4 serbatoi nei Borghi di Latina, a Santa Maria, Montello, Bainsizza, Sabotino e Le Ferriere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento