Blocco tir, a rischio i rifornimenti di acqua tramite autobotti

L'avviso di Acqualatina. Lo stop degli autotrasportatori potrebbe provocare dei disagi negli approvigionamenti con autocisterne e serbatoi. Aprilia, Cisterna e Latina le zone interessate

Anche se ancora non sono stati registrati disagi o disservizi, Acqualatina mette comunque in guardia i cittadini che si trovano nelle zone interessate dal fenomeno dell’arsenico.

Il blocco degli autotrasportatori che dalla giornata di ieri sta interessando tutta la provincia, espandendosi senza sosta da nord a sud del territorio pontino, potrebbe infatti creare dei ritardi o dei rallentamenti nell’approvvigionamento di acqua potabile.

Per questo motivo l’Spa mette in allerta i cittadini interessati dal fenomeno e assicura che in maniera tempestiva verranno informati di qualsiasi sviluppo. Sono diverse le aree della provincia interessate e dove Acqualatina ha predisposto autobotti o serbatoi fissi per l’acqua potabile.
 

Le autocisterne sono così distribuite:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- 1 autobotte nel Comune di Cisterna, località Sant’Ilario e Prato Cesarino;
- 2 serbatoi nel Comune di Cisterna, in località Le Castella e Cisterna centro;
- 1 serbatoio nel Comune di Aprilia, zona Campoleone;
- 2 serbatoi nel Comune di Aprilia, in Via Galilei e nella zona Campoverde;
- 4 serbatoi nei Borghi di Latina, a Santa Maria, Montello, Bainsizza, Sabotino e Le Ferriere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento