Botte alla compagna poi chiusa in bagno con la figlioletta, 28enne arrestato

Il terribile episodio nella notte a Latina. I carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi del giovane accusato di maltrattamenti in famiglia continuati, lesioni personale e sequestro di persona

L’ha picchiata e poi segregata in casa, ultimo episodio di una convivenza con il suo compagno fatta di aggressioni e maltrattamenti.

E’ finito con l’arresto dell’uomo, un 28enne originario del Ghana, l’incubo di una giovane di 24 anni di nazionalità nigeriana.

Tutto è successo nella notte quando il 28enne ha prima picchiavo violentemente la convivente per poi chiuderla nel bagno insieme alla figlia di due anni.

Provvidenziale l’intervento dei carabinieri, giunti immediatamente sul posto dopo la degnazione, che hanno arrestato l’uomo con le accuse di maltrattamenti in famiglia continuati, lesioni personale e sequestro di persona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale di Latina, mentre la ragazza, medicata, ha riportato lesioni guaribile in 10 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Fiumi di droga dalla Spagna al sud pontino: 22 arresti. Armi e bombe per eliminare i rivali

Torna su
LatinaToday è in caricamento