Botti di Capodanno: sei feriti in provincia, il più grave a Lenola

Un 31enne di Lenola ha riportato gravi ustioni alla mano in conseguenza dell'esplosione di un petardo; trasferito al Sant'Eugenio di Roma. Ferite lievi per le altre cinque persone

Sono sei le persone rimaste ferite durante i festeggiamenti di Capodanno nella provincia di Latina, di cui uno grave. Questo è il bilancio dell’ultima notte del 2012 che come spesso accade viene trascorsa tra botti e spettacoli pirotecnici.

A Lenola un operaio di 31 anni, mentre festeggiava il Capodanno con gli amici, è rimasto gravemente ferito alla mano destra in seguito all’esplosione di un petardo: ha riportato ustioni di primo e secondo grado. Trasportato all’ospedale di Fondi è stato poi trasferito al Sant’Eugenio di Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque gli altri feriti nel resto della provincia sempre a causa dei “botti” di fine anno; per loro fortunatamente le conseguenze non sono state gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

Torna su
LatinaToday è in caricamento