Ordigni bellici ritrovati a Formia, fatti brillare in una cava a Gaeta

Il colpo di mortaio rinvenuto a Santo Janni e una bomba a mano americana a Trivio, entrambi risalenti alla seconda guerra mondiale: stamattina le operazioni di brillamento alla presenza del Comune di Formia

Sono stati fatti brillare questa mattina i due ordigni bellici, risalenti alla seconda guerra mondiale, rinvenuti nei giorni scorsi a Formia.

Si tratta di un colpo di mortaio rinvenuto il 19 agosto a Santo Janni e di una bomba a mano Mk2 americana del tipo ad “ananas” rinvenuta nelle scorse settimane a Trivio.

La squadra di artificieri dell’Esercito, supportata da personale della Polizia Municipale e da un’ambulanza della Croce Rossa, ha condotto in sicurezza gli ordigni presso la cava Cardi di Gaeta dove, anche alla presenza dell’amministrazione comunale di Formia, è avvenuto il brillamento.

“Ringraziamo la cava che ogni volta si mette a disposizione per garantire il brillamento degli ordigni– ha spiegato il presidente del Consiglio Comunale Maurizio Tallerini, medico “volontario” nell’ambulanza che ha partecipato all’operazione - e gli artificieri per la consueta solerzia e professionalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo è ora quello di creare una task force che sia specializzata in questo tipo di emergenze”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento