Meteo, emergenza caldo a Latina: scende in campo il Comune

Straordinaria ondata di calore e afa anche nel capoluogo pontino; ecco i consigli utili dell'amministrazione. Di Cocco: "Nel Lazio 28.848 persone a rischio per gli effetti del caldo"

Bollino rosso anche oggi su Latina. Le temperature – che pare siano destinate a scendere nei prossimi giorni anche se toccheranno comunque punte di 33 gradi – per la giornata di oggi si preannunciano ancora bollenti. L’amministrazione comunale del capoluogo, in particolar modo il settore della Protezione civile, si è attivata per l’emergenza caldo in un’opera di costante raccordo con la Prefettura di Latina.

In particolare, considerato la grande ondata di afa che dovrebbe comunque perdurare per i prossimi giorni, persiste uno stato di allerta a cui la Protezione Civile del Comune di Latina ed il sistema Sanitario sono pronti a far fronte.

L’assessore comunale alla Protezione Civile, Gianluca Di Cocco, rileva che anche “la popolazione deve essere correttamente informata e deve sapere come comportarsi, per prevenire malori e soccorrere in caso di bisogno. Qualsiasi azione si debba fare, è meglio farla prima delle 11 e dopo le 18. Uscire vestiti di abiti leggeri e freschi, non aderenti, meglio se fibre naturali che permettono una maggiore traspirazione”.

Solo la Regione Lazio ha identificato 28.848 persone a rischio per gli effetti del caldo; per non aggiungervi a questi seguite i nostri consigli, proteggetevi dal caldo e segnatevi il numero 1500, da chiamare in caso di emergenza.

Ecco, inoltre, alcuni consigli utili.

Per quanto riguarda l’alimentazione è bene bere molta acqua fresca, ridurre la quantità di cibo durante i pasti, ma mangiare più volte al giorno, soprattutto frutta e verdura fresca. Climatizzare gli ambienti in cui si vive con aria condizionata tra 25 e 28 gradi, ed evitare di puntarsi addosso il ventilatore, che non fa altro che aumentare la sudorazione.

Informazioni generali per l'assistenza sanitaria - A chi rivolgersi per assistenza? In caso di necessità il medico di famiglia è la prima persona da consultare, perché è certamente la persona che meglio conosce le condizioni personali e familiari del proprio assistito, soprattutto conosce le sue condizioni di salute, le malattie preesistenti, la posologia ed il tipo di farmaci assunti. In caso di assenza del medico di famiglia consultare il sostituto da lui nominato, reperibile nei giorni non festivi, dal lunedì al venerdì. È raccomandabile scrivere e tenere sempre in evidenza il numero telefonico del medico curante o del suo sostituto. Se l'anziano manifesta un problema di salute durante le ore notturne o nei giorni festivi, occorre chiamare il medico del Servizio di guardia medica (0773 662175).

A chi rivolgersi in caso di emergenza? In caso di malore improvviso o in presenza di qualsiasi altra situazione che può far temere un serio pericolo per la sua vita, occorre attivare immediatamente il servizio di emergenza sanitaria, chiamando il 118 da qualsiasi telefono, anche cellulare, senza fare il prefisso. In condizioni di caldo elevato prestare attenzione a parenti o vicini di casa anziani che possono avere bisogno di aiuto soprattutto se vivono soli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento