Capannone con auto rubate scoperto dai carabinieri, denunciati padre e due figli

L'operazione, al termine di mirate indagini, dei militari ha permesso di rinvenire nella struttura di proprietà dei tre, pezzi di auto e veicoli risultati rubati, per un valore di 300mila euro. I tre denunciati per riciclaggio

Un capannone con auto rubate è stato scoperto dai carabinieri a Latina

Denunciate per riciclaggio tre persone; si tratta di un padre 80enne dei suoi due figli di 55 e 47 anni. 

L’operazione è scattata nella serata di ieri, martedì 12 luglio, al termine di mirate indagini; a lavoro i militari delle stazioni di Borgo Piave e Latina Scalo con la collaborazione dei colleghi della sezione radiomobile del reparto territoriale di Aprilia. 

All’interno del capannone di proprietà dei tre sono stati rinvenuti veicoli e pezzi di auto risultati rubati, per un valore di circa 300mila euro. 

Nello specifico sono stati trovati e sequestrati: un’autocarro Mercedes modello 4146, restituito legittimo proprietario, una Fiat 500 rubata a Roma, scoccche di un’Audi a3 e di una Fiat 500 rubate sempre nella capitale, scocca di una Smart rubata ad Albano Laziale; 19 motori e diversi pezzi di carrozzeria di varie auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

  • Camionista di Sezze denunciato dai carabinieri a Pordenone: guidava in stato di ebbrezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento