Borgo Sabotino, capigruppo in Comune visitano la centrale nucleare

Con il presidente Calandrini, Calvi, De Marchis, Patarini e Fioravante hanno assistito alle illustrazioni della Sogin.Plausi per la trasparenza e l'avanzamento dei lavori di bonifica ambientale

Il presidente del Consiglio comunale Nicola Calandrini

Guidati dal presidente del consiglio comunale Nicola Calandrini, questa mattina i capigruppo consiliari hanno visitato la centrale nucleare di Borgo Sabotino.

Nel corso del giro, la delegazione composta da Alessandro Calvi, Giorgio De Marchis, Marco Fioravante e Maurizio Patarini ha assistito alle illustrazioni del management della Sogin che ha spiegato le attività di bonifica ambientale e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi finora realizzate, quelle in corso e quelle programmate dal piano industriale per il prossimo futuro.

Tra le attività portate a termine nell’ultimo periodo sono stati ricordati i lavori di decontaminazione e smontaggio delle condotte superiori della centrale; l’attenzione è stata rivolta anche le attività in corso per la realizzazione dell’impianto di estrazione e condizionamento dei fanghi radioattivi della centrale.

La visita ha permesso anche di visionare l’avanzamento dei lavori di costruzione del deposito temporaneo all’interno del sito. Tale deposito, come ribadito dai tecnici Sogin, ospiterà, nella massima sicurezza, esclusivamente i rifiuti radioattivi della centrale di Latina già presenti nel sito, in attesa del loro successivo trasferimento nel deposito nazionale. Al termine delle operazioni di trasferimento anche il deposito temporaneo sarà demolito.

NICOLA CALANDRINI - “Si è trattato di un incontro molto positivo – afferma il presidente del Consiglio comunale  - in linea con un percorso di trasparenza nei confronti della città, che l’amministrazione comunale ha inteso intraprendere coinvolgendo tutte le forze politiche e la stessa Sogin. Il tema del futuro della centrale nucleare di Borgo Sabotino è di grande importanza non soltanto in ambito ambientale ma per disegnare un percorso che possa consentire alla città di poter vivere appieno questa parte di territorio”.

ALESSANDRO CALVI, CAPOGRUPPO DEL PDL - “l’amministrazione comunale sta dimostrando di mettere in campo quelle iniziative in grado di garantire la massima trasparenza ai cittadini su temi importanti che hanno ricadute evidenti sulla vita della città”.

GIORGIO DE MARCHIS, CAPOGRUPPO DEL PD -  “Si tratta di un importante percorso nell’ambito del Tavolo della Trasparenza per restituire alla città questo pezzo di territorio. La Sogin ci ha dato garanzie sia sugli eventi sismici sia sul fatto che il deposito nazionale non sarà realizzato a Latina”.

MARCO FIORAVANTE, CAPOGRUPPO DE “IL PATTO” - Giudica “molto positivo l’incontro di oggi da cui scaturiscono garanzie anche se occorre tenere alta la guardia sul deposito nazionale”.

MAURIZIO PATARINI, CAPOGRUPPO DI “SI PER LATINA” - “Con l'istituzione del tavolo tecnico in seno alla conferenza dei capi gruppo consiliari si è inaugurata una nuova stagione, rispetto al passato, con la Sogin, individuando appunto nella conferenza dei capigruppo luogo istituzionale e di confronto trasparente sul cronoprogramma di smantellamento del sito di B.go Sabotino. La presenza di Sogin sul nostro territorio dovrebbe indurci a sviluppare nuovi ragionamenti con il management della società, con una maggiore presenza della società nel tessuto economico e sociale attraverso l'istituzione di borse di studio, e altro in collaborazione con l’università”
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caporalato: sgominata organizzazione. Coinvolto anche un sindacalista

  • Incidenti stradali

    Latina, incidente sulla Migliara 41: un'auto prende fuoco. Tre feriti

  • Sport

    Basket, Latina a testa alta al PalaLottomatica: sconfitta nel finale dalla Virtus Roma

  • Cronaca

    Voragine sulla Pontina, ritrovato il cellulare di Valter Donà

I più letti della settimana

  • Era in malattia per un infortunio, ma passeggiava e faceva la spesa: licenziato

  • Fuga finita: dopo 37 anni Cesare Battisti torna in Italia. Starà nel carcere di Oristano

  • Nonnismo, la denuncia dell'allieva Giulia contro la scuola di volo di Latina

  • Voragine sulla Pontina, ritrovato il cellulare di Valter Donà

  • Caporalato: sgominata organizzazione. Coinvolto anche un sindacalista

  • Traffico illecito di rifiuti, blitz dei carabinieri: arresti a Roma, Rieti e Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento