Capodanno in sicurezza, controlli dei carabinieri all’esterno dei locali in provincia

Circa 100 militari impegnati sia durante il giorno che nella notte del 31 dicembre; controllati 291 veicoli e oltre 500 persone. Sono 14 gli automobilisti denunciati perché trovati ubriachi alla guida; 45 le violazioni al codice della strada

Intenso servizio di controllo del territorio dei carabinieri in tutta la provincia per garantire un Capodanno in piena sicurezza. Centinaia di persone ed automobilisti sono state controllati all’uscita dei locali del territorio pontino. 

Nel corso dell’attività sono state denunciate in stato di libertà 14 persone sorprese alla guida dei propri veicoli in stato di ebbrezza alcolica, come acclarato dagli accertamenti etilometrici. Rilevati tassi alcolemici molto superiori ai limiti di legge. 

Tre giovani hanno sommato oltre all’effetto da assunzione di alcolici anche gli effetti provocati dall’uso di sostanze stupefacenti.

IL BILANCIO - Nel corso del servizio sono state impiegate 43 pattuglie che hanno garantito la loro presenza sia nei centri abitati che nelle zone isolate; presenti sul territorio sia nell’arco diurno che notturno circa 100 carabinieri. Numerose le chiamate al 112 per svariati motivi come rumori molesti, cani che abbaiavano, richieste di medicinali da persone anziane sole. 

In totale sono stati controllati 291 veicoli e 509 persone; contestate 45 violazioni al codice della strada. Sottoposti a sequestro amministrativo 25 veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento