L’allarme di Sarubbo e Fioravante: “Il pasticciaccio del cimitero”

Gli esponenti di Pd e del Patto: "Resta il problema della carenza dei loculi, ma per l'amministrazione non merita di essere discusso"

Un’interrogazione urgente per vederci chiaro sulla questione inerente i lavori di ampliamento del cimitero comunale. A presentarla sono Marco Fioravante, consigliere comunale de Il Patto per Latina e Omar Sarubbo, esponente del Partito Democratico. I due esponenti d’opposizione chiamano in causa l’amministrazione e nello specifico l’assessore ai lavori pubblici Di Rubbo.

“Negli ultimi tempi - affermano congiuntamente Fioravate e Sarubbo - la commissione Trasparenza si è molto impegnata per fare chiarezza sull’indefinito brutto “pasticciaccio” del cimitero comunale. In mezzo a tanti aspetti un particolare appare molto urgente: l'ampliamento. La disponibilità di loculi diminuisce e tra qualche mese saremo in emergenza”.

Fioravante e Sarubbo ricordano come nel maggio di un anno fa pervenne sul tavolo della giunta Di Giorgi una delibera che avrebbe consentito l'esecuzione dei lavori. “Non se ne fece nulla - sottolineano - e in un tira e molla ancora non del tutto chiarito il segretario generale, nel luglio 2012, indicò nel Consiglio comunale la sede competente per l'approvazione dell'ampliamento. Siamo arrivati a metà marzo 2013 e l’assessore Di Rubbo ancora richiama le criticità espresse dal Segretario e comunica la costituzione di un gruppo di lavoro”.

La decisione sul futuro del cimitero, sempre più in sofferenza di loculi, è rimandata alle decisioni prese direttamente in consiglio comunale. Peccato che l’assise non si riunisce da mesi a causa, prima, delle elezioni Regionali e poi per le beghe interne alla stessa maggioranza targata Di Giorgi. Tale stasi ha reso sterile, vicino alla paralisi, l'attività amministrativa del Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Finalmente martedì 9 aprile si tornerà in aula – affermano Fioravante e Sarubbo -. L'argomento dell’ampliamento del cimitero non è all'ordine del giorno. E' lecito chiedersi le ragioni, affermare che diventa sempre più oscuro capire che genere di battaglia si sta combattendo e preoccuparsi per la certezza dei disagi a cui andremo incontro come comunità per la mancata disponibilità di loculi nei prossimi mesi. Fatto questo sintetico promemoria abbiamo deciso di vederci chiaro presentando una interrogazione direttamente all’assessore ai lavori pubblici, Di Rubbo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 237 contagi in provincia, 195 casi positivi in più nel Lazio in un giorno

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Pomezia, primo decesso in città. Il cordoglio del sindaco: “Tragica notizia”

Torna su
LatinaToday è in caricamento