“A casa con papà”, il progetto del Comune per i genitori separati

L'Assessorato ai Servizi Sociali ha presentato la domanda alla Regione Lazio per ottenere un finanziamento di 200mila euro per realizzare alloggi temporanei per i padri soli

I dati degli ultimi anni sono allarmanti. In Italia sono 4, i milioni di padri separati, molti dei quali, circa 800mila, fanno fatica ad arrivare a fine mese, sfiorando la cosiddetta soglia della povertà.

I dati sono quelli della Caritas e mettono in evidenza una situazione sempre più difficile, soprattutto se inserita all’interno dell’attuale quadro della crisi economica. Secondo i numeri dell’Istat il Lazio è la seconda regione italiana, alle spalle della Lombardia con il maggior numero di separazioni e divorzi, che coinvolgono circa 11mila figli minorenni.

Per la gran parte si tratta di coppie appartenenti a un ceto sociale medio-basso, con stipendi troppo bassi per permettere loro il mantenimento di due abitazioni; coppie che non hanno il sostegno dei parenti e allora non possono far altro che rivolgersi alle istituzioni. A Latina sono sempre di più i papà separati che contattano gli uffici dei Servizi sociali del Comune per chiedere un aiuto concreto.

La prima esigenza è la casa. L’Assessorato, recependo le loro richieste, ha presentato alla Regione Lazio una domanda di finanziamento di 200mila euro per la realizzazione di alloggi temporanei nell’ambito del progetto “A casa con papà”.

“Nel corso degli ultimi anni quella dei genitori separati è diventata una vera e propria emergenza sociale, al pari di tante altre. – afferma l’assessore ai servizi sociali del Comune di Latina, Patrizia Fanti – Uno degli intendimento del nostro Assessorato è proprio quello di rispondere alle richieste che ci giungono dalle varie fasce sociali del territorio. I papà separati che si rivolgono ai nostri uffici si barcamenano tra alloggi di fortuna, non riuscendo a pagare l’affitto di una nuova abitazione. Il progetto “A casa con papà”, presentato in Regione, consentirà ai padri separati di ritrovare quella stabilità necessaria all’esercizio della genitorialità in una condizione abitativa più serena in quanto, prevedendo anche il supporto psicologico, crea le condizioni anche ambientali per l’esercizio del rapporto familiare”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Straordinaria scoperta a Priverno: scheletri e sepolture di epoca medievale

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

  • Incidente sul lavoro a via Monti, lesioni compatibili con la caduta dal ponteggio

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chiururgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento