Caso Vaccaro, contestato anche il tentato omicidio del fratello

Per l'accusa i sei indagati per la morte del 31enne ucciso al parco Europa sarebbero colpevoli anche del colpo non andato a segno sparato ad Alberto che aveva accompagnato Matteo

Il tribunale di Latina

Sono giunte finalmente a conclusione le indagini per l'omicidio di Matteo Vaccaro, il 30enne freddato con un colpo di pistola nella notte fra il 31 gennaio e il 1 febbraio 2011 al parco Europa a Latina.

Il ragazzo era stato ferito a morte in seguito ad una discussione avvenuta qualche giorno prima all'interno del suo locale, il Petranuda, in via lago Ascianghi con il cugino di uno dei ragazzi che proprio quella sera gli aveva dato appuntamento in via Bruxelles per regolare i conti. Appena sceso dalla vettura, Matteo era stato raggiunto da un proiettile direttamente al cuore che ne aveva provocato la morte sul colpo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiuse le indagini, quindi, nei prossimi giorni, l'accusa dovrebbe richiedere il rinvio a giudizio per tutti e sei gli indagati per concorso in omicidio volontario aggravato da futili motivi e per il tentato omicidio del fratello Alberto che la notte dell'omicidio lo aveva accompagnato al parco Europa per l'appuntamento con quelli che sarebbero diventati poi i suoi aguzzini, e nei confronti del quale era anche stato sparato un colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, i contagi tornano a crescere: 7 nuovi casi da nord a sud della provincia

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento