Cedimento del terreno, evacuato palazzo a Formia: avanti con i controlli

L'episodio lo scorso sabato 15 gennaio a causa di perdite idriche; dopo l'intervento dei vigili del fuoco proseguono i controlli dei tecnici comunali che stanno monitorando la situazione

Palazzina evacuata a Formia a causa del cedimento del terreno di fondazione. Lo scorso sabato 12 gennaio, i vigili del fuoco del distaccamento di Gaeta erano dovuti intervenire in via Olivetani per una verifica di assestamento del terreno riscontrando al primo piano del fabbrciato interessato dal cedimento del terreno, delle preoccupanti crepe sulla muratura.

In seguito al sopralluogo effettuato con il tecnico comunale e con il vicesindaco di Formia era stato deciso di evacuare la palazzina fino al termine di tutti gli accertamenti sia strutturali che geologici nonchè dei relativi lavori di consolidamento. Durante lo stesso intervento è stato anche accertato che a circa 10 metri di profondità esiste il tunnel ferroviario della linea Roma-Napoli.

Per questo motivo è stata effettuata un’ispezione insieme al personale tecnico delle ferrovie dalla quale è emerso che nel tunnel ci sono evidenti infiltrazioni d’acqua e detriti sabbiosi che arrivano nel tunnel tramite il sistema di drenaggio. Molto probabilmente la causa è da far risalire a possibile perdite idriche che nel tardo pomeriggio di ieri erano ancora in atto. “Il personale delle ferrovie intervenuto sul posto  - si legge in una nota del comando provinciale dei vigili del fuoco - non ha comunque rilevato nulla di anomalo che potesse rappresentare una condizione  di pericolo per la struttura della galleria".

Anche nella giornata di ieri sono andate avanti le verifiche con l’intervento del tecnico comunale del Comune di Formia che sta portando avanti dei controlli periodici per monitorare le lesioni principali della muratura esterna della palazzina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento