Cesare Battisti: l’ex terrorista arrestato e liberato dopo 7 ore

Tutto è successo tra il pomeriggio e la notte di giovedì quando l’ex terrorista rosso originario di Sermoneta è stato prima arrestato dalla polizia brasiliana e poi rilasciato dopo un ricorso dei suoi legali

E’ stato arrestato e poi liberato dopo 7 ore di detenzione: si continua a parlare di Cesare Battisti, l’ex terrorista rosso condannato all'ergastolo in contumacia nel 1993 da un tribunale italiano per 4 omicidi e complicità in omicidio.

I fatti tra il pomeriggio e la notte di giovedì; secondo quanto si apprende Battisti è stato arrestato dalla polizia brasiliana mentre si trovava nella sua abitazione nella località di Embu des Artes, nello stato di Sao Paulo.

In un primo momento, con un comunicato le autorità avevano indicato che l'ex militante sarebbe rimasto "nei locali del commissariato regionale della polizia di San Paolo fino a che la sua espulsione dal paese sarebbe stata effettiva”. Il fermo sembrava dunque preludere all'espulsione in Francia o Messico, sue ultime residenze prima di entrare in Brasile. Dopo sette ore, invece e dopo il ricorso accolto dei suoi legali, è stato liberato.

I legali dell’ex terrorista hanno poi annunciato un'azione legale contro la giudice federale che la scorsa settimana aveva decretato l'espulsione di Battisti.

Nei giorni scorsi a Roma, davanti la sede dell'ambasciata brasiliana, si è tenuto un sit in proprio per chiedere l'estradizione dell'ex terrorista rosso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento