Cisterna, scoperto deposito di rifiuti abbandonati in un terreno: scatta il sequestro

L’operazione della Polizia Locale in zona Sant’Ilario, a ridosso della Pontina. Trovati materiali di risulta provenienti da attività di demolizione. Denunciato un uomo

Un deposito incontrollato di rifiuti, la maggior parte dei quali consistenti in materiali di risulta provenienti da attività di demolizione e per un quantitativo di circa 60 metri cubi, è stato scoperto dalla Polizia Locale di Cisterna in zona Sant’Ilario. 

L’attività nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo dei vigili urbani volto alla tutela del territorio 

Un uomo, un 48enne, ritenuto il responsabile dell’accumulo dei rifiuti, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per violazione alle norme sul Testo Unico Ambientale; sequestrato, invece il lotto di terreno di circa 600 mq nell’area periferia della città, a ridosso della Pontina. 

Agli occhi degli operatori della Polizia Locale la situazione presentata è stata preoccupante in quanto oltre all’abbandono di rifiuti miscelati, è stata rinvenuta altra tipologia di rifiuti costituita da accumuli di legname da carpenteria, laterizi e materiali edili oltre a parti in ferro e plastica.

“L’abbandono incontrollato di rifiuti – ha commentato il comandante Raoul De Michelis - è una pratica deplorevole che costituisce serio pericolo di inquinamento nonostante sul territorio siano attivi servizi di smaltimento a disposizione di tutti i cittadini. In considerazione dell’approssimarsi della stagione estiva sono in corso accertamenti e sopralluoghi su tutto il territorio comunale finalizzati alla verifica dei terreni incolti che potenzialmente potrebbero innescare pericolosi incendi. Per questi motivi si fa appello a tutti i cittadini e soprattutto i possessori dei lotti a intervenire sui propri terreni attraverso il taglio dell’erba e la loro pulizia significando che l’eventuale inottemperanza sarà sanzionata a termine di Legge. Si invitano tutti i cittadini a segnalare eventuali situazioni di degrado e/o pericolo per la salute e/o pubblica incolumità”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento