Cisterna, Comune: “Due monumenti restituiti finalmente alla cittadinanza”

Torna a suonare l'orologio dell'ex palazzo comunale per scandire l'esatto scorrere del tempo a Cisterna, mentre zampilla di nuovo l'acqua nella Fontana Biondi nel cuore dei giardini pubblici del centro

Due monumenti simbolo di Cisterna sono stati restituiti alla cittadinanza in tutto il loro splendore: si tratta della campana dell’orologio nell’ex palazzo comunale che torna a suonare per scandire l’esatto scorrere del tempo a Cisterna e Fontana Biondi, la storica opera che si erge nel cuore dei giardini pubblici del centro che proprio quest’anno festeggia il 125esimo anniversario dalla sua inaugurazione.

L’OROLOGIO DELL’EX PALAZZO COMUNALE - Dopo circa cinque anni di inattività, la torre dello storico palazzo del centro è tornata a segnare l’ora esatta. 
“I tecnici della ditta Trebino, nota azienda ligure - spiegano dall’amministrazione comunale -, hanno sostituito il gruppo alimentatore, completo di accumulatori; hanno cambiato il relè di servizio e caricato nell’orologio madre per l’invio degli impulsi al quadrante; hanno sostituito il ricevitore, completo di motoriduttore e fine corsa per l’avanzamento del quadrante esterno; hanno provveduto al montaggio e messa in fase dell’orologio, con collaudo e ingrassaggio del battente elettromagnetico per il suono delle ore sulla campana esterna.  Oltre a questo, la novità voluta dall’amministrazione comunale è stata quella di inserire nello storico orologio un dispositivo di radiosincronizzazione: si tratta di un radiocomando con antenna e ricevitore Radio DCF che sintonizza via etere il dispositivo con la massima precisione”.  Grazie a questo dispositivo, l’orologio monumentale a torre dell’ex palazzo comunale cambierà automaticamente l’ora legale e solare, consentendo la massima autonomia del congegno risparmiando in azioni e manutenzioni ordinarie.

Il costo totale dell’intervento è di 1.400 euro. “Quello relativo allo storico orologio del centro è solo uno dei provvedimenti che l’amministrazione comunale ha disposto sul palazzo di Corso della Repubblica che ha ospitato per tanti decenni la sede del governo cittadino. Nelle scorse settimane, infatti, si è provveduto al rifacimento dell’impermeabilizzazione del tetto dell’edificio e alla manutenzione dell’impianto di condizionamento. Inoltre, in questi giorni gli uffici competenti stanno raccogliendo tutte le informazioni propedeutiche ad un imminente intervento di sistemazione della facciata dell’edifico stesso”. 

Insieme a Palazzo Caetani ed alla Fontana Biondi – commenta il sindaco Eleonora Della Penna - il Palazzo Comunale di Corso della Repubblica è uno dei simboli di Cisterna. Un edifico che racconta la storia della nostra città e che quindi merita tutta la nostra attenzione, non solo per onorare il passato ma anche per il decoro di tutto il centro cittadino. Far ripartire dopo tanti anni l’orologio monumentale a torre è un segnale forte, anche simbolico, della volontà di questa amministrazione di voler rimettere in moto Cisterna partendo anche dalle piccole, grandi cose”.

orologio_comune_vecchio-2

FONTANA BIONDI - Grazie alla collaborazione con Acqualatina e Cisterna Ambiente, l’amministrazione comunale ha disposto un intervento di riqualificazione della prestigiosa fontana inattiva ormai da circa 6 anni: i tecnici incaricati dal gestore idrico sono intervenuti già la settimana scorsa per riparare le condutture danneggiate che impedivano all’acqua di sgorgare dalla bocchette.

Questa settimana, invece, è stato attuato l’intervento di pulizia della fontana da parte degli operatori di Cisterna Ambiente che, tra le altre cose, hanno disinfestato l’opera d’arte dal muschio e le erbacce formatesi nella vasca e sulla scultura.

I lavori sono stati ultimati in questi giorni in vista dei festeggiamenti del Santo patrono che attireranno nel centro di Cisterna migliaia di persone.
“Finalmente recuperiamo anche la Fontana Biondi – commenta il sindaco Eleonora Della Penna – grazie all’aiuto di Acqualatina e Cisterna Ambiente. Ora sta a ognuno di noi, cittadini di Cisterna, difendere questo pilastro della nostra storia dal vandalismo e dall’inciviltà dei quali troppe volte è rimasto vittima”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento