Cisterna, botte e minacce di morte alla convivente: arrestato dai carabinieri

L’uomo di 53 anni in manette in flagranza di reato; è accusato di maltrattamenti in famiglia

Botte e minacce di morte, in diverse occasioni, nei confronti della compagna: un uomo è stato arrestato dai carabinieri nella giornata di oggi, giovedì 17 gennaio, a Cisterna

A finire in manette, in flagranza di reato, un 53enne del posto accusato di maltrattamenti in famiglia. 

Secondo quanto accertato dai carabinieri, avrebbe aver reiteratamente percosso, minacciato di morte e procurato lesioni personali alla convivente. 

Arrestato, dopo le formalità di rito è stato portato nella casa circondariale di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

Torna su
LatinaToday è in caricamento