Cisterna, aggredisce la convivente e il figlio con le cesoie: arresto convalidato

Il fermo dell'uomo era scattato ieri. A dare l'allarme uno dei figli della coppia che si è rivolto alla polizia locale

E' stato convalidato l'arresto dell'uomo responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate alla compagna e al figlio. L'arresto è scattato domenica 24 febbraio a Cisterna. Il prossimo 11 marzo l'uomo arriverà a processo. 

ComandantePL_DeMichelis-2

A dare l’allarme è stato uno dei figli della coppia, che ha raggiunto il comando della polizia locale per chiedere aiuto, raccondando quello che stava accadendo in casa. Subito due pattuglie, appena rientrate dai numerosi interventi sulla viabilità per i danni causati dal maltempo, sono intervenute ricevendo anche l’ausilio dei carabinieri. Una volta all’interno dell’abitazione, gli agenti hanno in effetti verificato che l'uomo aveva aggredito la convivente e il figlio maggiore procurando loro diverse lesioni con una forbice da potatura.  Entrambi sono dovuti ricorrere alle cure del punto di primo soccorso di Cisterna a causa delle ferite riportate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, 44enne di origine marocchina, è quindi finito agli arresti e questa mattina è comparso davanti al giudice che ha disposto la convalida e la detenzione nel carcere di via Aspromonte. “La presenza della polizia Locale sul territorio – ha commentato il comandante Raoul De Michelis (in foto) – è importante per garantire un preciso punto di riferimento per i cittadini e per garantire un tempestivo intervento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento