Omicidio a Cisterna, donna di 35 anni uccisa in casa. Ha confessato il marito

E' accaduto in via Palmarola; l'allarme lanciato dalla figlia della vittima, Elisa Ciotti. Arrestato il marito: la donna uccisa con un martello

Tragedia questa mattina, 10 giugno, a Cisterna, dove una donna è stata uccisa. La vittima è una 35enne, Elisa Ciotti, trovata senza vita in casa. I fatti sono avvanuti in una villetta a tre piani al civico 16 di via Palmarola nel quartiere San Valentino dove, da quanto raccontano i vicini, la donna era andata a vivere da circa un anno. Le indagini sono affidate ai carabinieri del Reparto territoriale di Aprilia. 

Il marito della 35enne ha confessato nella Caserma di Cisterna dove è stato portato intorno alle 10 dai militari dopo essere stato prelevato in casa. Un lungo interrogatorio durato ore anche davanti al pm durante il quale l'uomo, il 36enne Fabio Trabacchin, poi arrestato, ha raccontato di aver colpito la moglie con un martello.

Le indagini: frequenti liti ma nessuna segnalazione di violenza 

I primi accertamenti

Scattato l'allarme, sul posto stamattina sono arrrivtai prima il magistrato della Procura di Latina, Andrea D'Angeli, con gli esperti della sciantifica impegnati nei rilievie, poi anche il comandante provinciale dei carabinieri Gabriele Vitagliano che ha fornito i primi elementi sulla tragedia che si sarebbe consumata questa mattina presto. A dare l’allarme, intorno alle 8.30, è stata la figlia di 10 anni che, impaurita, ha chiamato un parente il quale, intuendo ci fosse qualcosa che non andava, ha allertato il 118 che ha raggiunto la villetta in via Palmarola, raggiunto poi anche dai militari dell'Arma. La donna, ritrovata riversa sul letto, è stata colpita alla testa con un oggetto contundente non ritrovato nell'immediato dai carabinieri.

Omicidio a Cisterna: la prima ricostruzione del comandante Vitagliano

Il marito portato in Caserma

Poco prima delle 10 è stato rintracciato il marito della 35enne, un camionista, portato in Caserma dove è stato ascoltato dai carabinieri. Tra marito e moglie, secondo quanto riferito dal comandante Vitagliano, pare che questa mattina presto, intorno alle 4, ci fosse stato un litigio, come avrebbero riferito anche alcuni vicini; poi l’uomo qualche ora dopo, intorno alle 7.30 è uscito di casa, dove ha poi fatto ritorno in un secondo momento. Verso le 9.45 è stato prelevato dai carabinieri e portato in caserma a Cisterna e dove è rimasto per ore ascoltato dagli inquirenti ai quali ha confessato l'omicidio. Solo nel tardo pomeriggio il 36enne ha lasciato la Caserma.  

omicidio_cisterna_arresto-2

Sul posto questa mattina si è recato anche il sidnaco di Cisterna Mauro Carturan insieme all'assessore ai Servizi Sociali.

Potrebbe interessarti

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Latina, la Diocesi comunica le nuove nomine dei parroci e i trasferimenti

  • Pesciolini d'Argento: cosa sono, come si formano e i segreti per eliminarli

I più letti della settimana

  • Ex lavoratore Meccano suicida a Cisterna, la rabbia degli amici e colleghi

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Tragedia familiare sfiorata a Cisterna: madre e figli salvati dalla polizia

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Tragedia a Formia: un ragazzo muore annegato mentre fa il bagno

  • Giovane migrante si tuffa in mare e soccorre due bambini

Torna su
LatinaToday è in caricamento