“Come è profondo il mare”, l’invito alle scuole: una riflessione sulla dignità della vita

L’iniziativa dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione. Un incontro il 12 febbraio in Comune: verrà raccontato il Viaggio della Memoria ad Aushwitz attraverso le parole degli studenti

L'assessore Proietti

Come è profondo il mare”: questo il titolo dell’iniziativa promossa dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Latina e rivolta alle scuole della città. “In questi giorni dedicati alla memoria e al ricordo di terribili tragedie dell'umanità, proprio come la Shoah e le Foibe, l'Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Latina ha voluto lanciare un segnale forte” spiegano da piazza del Popolo. 

“L'Amministrazione - spiega l'assessore Gianmarco Proietti - ha fatto propria l'iniziativa pensata da alcuni docenti del Liceo Amaldi di Tor Bella Monaca di Roma e invitato i dirigenti scolastici e i coordinatori delle attività educative delle scuole della città a fermare la normale attività didattica nelle prime due ore di un giorno da scegliere nel periodo che andava dal 30 gennaio al 9 febbraio. In queste due ore abbiamo chiesto di organizzare, nei modi che ogni istituto e ogni docente ha ritenuto opportuno, una riflessione congiunta sul tema della dignità della vita come valore indiscutibile. 

In questi mesi - prosegue l'assessore - stiamo purtroppo assistendo inermi e in molti casi indifferenti ad un dramma di cui dovremmo tutti rendere conto alle future generazioni. Il tasso di mortalità lungo la rotta del Mediterraneo centrale non è mai stato così alto: nel settembre del 2018, il 20% di chi è partito dalla Libia risulta morto o disperso. Secondo il report aggiornato dell'Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale), dall'inizio del 2018 al 28 novembre scorso, un totale di 107.583 migranti e rifugiati sono giunti in Europa via mare e 2.133 sono morti nelle acque del Mediterraneo”.

“Per dare un segnale di preoccupazione alla città - sottolinea Proietti - ma anche perché siamo convinti che la scuola e la formazione siano i mezzi più pervasivi per la costruzione di un futuro in cui la dignità umana sia garantita, abbiamo chiesto una riflessione che cerchi di rompere l'indifferenza e la rassegnazione. La scuola è anche e soprattutto questo”.

Intanto per domani, 12 febbraio, alle 11.30 nella sala "Enzo De Pasquale” del Comune di Latina è in programma l’incontro dal titolo, appunto, "Come è profondo il mare. Il futuro della memoria”, nel corso del quale verrà raccontato il Viaggio della Memoria (che si è svolto tra sabato 26 e mercoledì 30 gennaio ad Auschwitz) attraverso le parole degli studenti di Latina che hanno partecipato.

Verrà inoltre mostrata una prima parte dei materiali didattici prodotti dalle scuole che hanno aderito all'iniziativa promossa dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione e oggetto del comunicato. Interverranno il sindaco Damiano Coletta e gli assessori Cristina Leggio e Gianmarco Proietti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Picchia la ex moglie in strada e minaccia il figlio minorenne: bloccato dalla polizia

  • Incidenti stradali

    Provocò un incidente mortale sulla Pontina, condannato a due anni

  • Cronaca

    Cisterna, chiude in casa la madre malata lasciandola senza cibo: rinviata a giudizio

  • Cronaca

    Furto sventato alla Wurth: arriva la polizia e i ladri abbandonano 50mila euro di refurtiva

I più letti della settimana

  • Polizia in zona pub, rifiuta il drug test e chiama il suo avvocato: lui arriva ubriaco

  • Operazione San Valentino, banda dei furti in villa in manette: i nomi degli arrestati

  • Carni invase dalla muffa nella cella frigorifera: caseificio aziendale chiuso dai Nas

  • Parco dei Monti Aurunci, straordinario avvistamento di un gatto selvatico

  • Latina, sgominata la banda dei furti in villa: dieci arresti

  • Traffico illecito di rifiuti: sottratti a Roma e rivenduti al centro rottami di Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento