Assegno rubato per comprare 300 quintali di legna, in manette

L'uomo, un 47enne originario di Latina, è stato arrestato ieri dai carabinieri di Trevi nel Lazio a Filettino, in provincia di Filettino. Per lui le accuse sono di truffa e ricettazione

L’accusa nei confronti di un uomo di Latina arrestato ieri sera a Filettino, nel Frusinate, è di truffa e ricettazione.
L’uomo, un 47enne del capoluogo, è finito in manette ieri per aver acquistato 300 quintali di legna da ardere utilizzando degli assegni rubati. Il truffatore è stato fermato nella serata di ieri dai carabinieri di Trevi nel Lazio mentre era in compagnia di altre due persone.

Trovati in suo possesso anche altri tre assegni che facevano capo allo stesso blocchetto trafugato che sono stati posto sotto sequestro.

La legna è stata tutta riconsegnata la proprietario vittima della truffa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Cimitero di auto rubate in un terreno: scompare il materiale sequestrato

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Tragico incidente a Terracina, auto contro un camion: muore una donna

Torna su
LatinaToday è in caricamento