N'drangheta, confiscati beni ad imprenditore romano anche a Latina

Il provvedimento a carico del 34 anni riguarda società, beni e immobili. Fià nel 2010 coinvolto in un operazione contro il traffico internazionale di droga gestito dalla 'ndrangheta

Ben 32 società a Roma e Latina, orologi e monili d'oro custoditi in una cassetta di sicurezza ed alcuni immobili. Questo il patrimonio confiscato dalla Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria ad un imprenditore romano di 34 anni. L’uomo già nel 2010 era stato coinvolto nell'operazione chiamata 'Overloading' contro il traffico internazionale di droga gestito dalle cosche della 'ndrangheta di San Luca. Ora, a distanza di due anni, per lui è arrivata la confisca di beni per 115 milioni di euro.

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Alla scoperta del lago di Fogliano con i carabinieri forestali: l'appuntamento il 25 agosto

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Terracina: cadavere di un uomo affiora nelle acque del canale

  • Formia, malore dopo l'intervento di bendaggio gastrico: muore a 33 anni

  • Gaeta, turista beffato: i ladri gli fanno a pezzi l'auto parcheggiata sul litorale

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Priverno, si sente male mentre lavora nel cantiere: muore un operaio di 38 anni

  • Terracina, identificato l'uomo morto nel canale: è un bracciante agricolo di 41 anni

Torna su
LatinaToday è in caricamento