N'drangheta, confiscati beni ad imprenditore romano anche a Latina

Il provvedimento a carico del 34 anni riguarda società, beni e immobili. Fià nel 2010 coinvolto in un operazione contro il traffico internazionale di droga gestito dalla 'ndrangheta

Ben 32 società a Roma e Latina, orologi e monili d'oro custoditi in una cassetta di sicurezza ed alcuni immobili. Questo il patrimonio confiscato dalla Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria ad un imprenditore romano di 34 anni. L’uomo già nel 2010 era stato coinvolto nell'operazione chiamata 'Overloading' contro il traffico internazionale di droga gestito dalle cosche della 'ndrangheta di San Luca. Ora, a distanza di due anni, per lui è arrivata la confisca di beni per 115 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento