N'drangheta, confiscati beni ad imprenditore romano anche a Latina

Il provvedimento a carico del 34 anni riguarda società, beni e immobili. Fià nel 2010 coinvolto in un operazione contro il traffico internazionale di droga gestito dalla 'ndrangheta

Ben 32 società a Roma e Latina, orologi e monili d'oro custoditi in una cassetta di sicurezza ed alcuni immobili. Questo il patrimonio confiscato dalla Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria ad un imprenditore romano di 34 anni. L’uomo già nel 2010 era stato coinvolto nell'operazione chiamata 'Overloading' contro il traffico internazionale di droga gestito dalle cosche della 'ndrangheta di San Luca. Ora, a distanza di due anni, per lui è arrivata la confisca di beni per 115 milioni di euro.

Potrebbe interessarti

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Reddito di cittadinanza, selezione dei navigator: l’elenco dei vincitori e degli idonei

  • Decennale dell'Adunata Nazionale degli Alpini: slitta la manifestazione a Latina

I più letti della settimana

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Mariachiara muore dopo una settimana di coma: arresto cardiaco per un intervento al naso

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

  • Guasto a un treno sulla Roma - Napoli, passeggeri bloccati sull'Intercity soccorsi da Trenitalia

  • Cisterna, violento incendio in un'azienda di stoccaggio di rifiuti

Torna su
LatinaToday è in caricamento